La scelta di Castel di Sangro non equivale all’abiura di Dimaro. Quest’anno il Covid ha scombussolato i piani, ma dall’anno prossimo il Napoli spezzetterà la preparazione in due fasi. Il ritiro precampionato vero e proprio continuerà a svolgersi a Dimaro. Terminata la parentesi trentina, invece di ritornare in sede a Castelvolturno, come accadeva in passato, tecnico e giocatori si trasferiranno a Castel di Sangro, a un’altezza equivalente, per completare la preparazione.

Quest’anno dunque solo Castel di Sangro. L’accordo trovato con la Regione Abruzzo riguarderà le stagioni 2020/2025: quest’anno si dovrebbe partire alla fine di agosto, il 28-29 (ma la data è condizionata dall’esito di Barcellona-Napoli) per arrivare a completare la prima decade di settembre. Dal punto di vista economico l’accordo prevede introiti importanti per il club azzurro, che percepirà ottocentomila euro dalla Regione e avrà ospitalità gratuita dal Comune di Castel di Sangro.

Intanto il sindaco della ridente località turistica abruzzese, Angelo Caruso,  ha lungamente  parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, ed ha fornito le ultime novità su quello che sarà il prossimo ritiro del Napoli: “Il rapporto tra noi ed il Napoli sarà di sei anni più altri eventuali sei, quindi fino al 2032”. 

Ha poi anche parlato del ruolo che ha avuto Gravina, presidente della Figc, nella scelta di Castel di Sangro: “E’ stato piuttosto neutrale nella trattativa. Credo che la sua presenza nel primo incontro sia stata di garanzia, volendo assicurare che la nostra comunità fosse all’altezza del compito. Non è solo la nostra comunità, ma anche il Napoli vivrà un’esperienza tutta nuova. Qui c’è tanta attesa, che un po’ fa i conti con la preoccupazione del Covid, dobbiamo dare una prova di responsabilità, mi auguro che tutti adottiamo tutte le precauzioni coerenti con l’emergenza”. 

Quanto alle amichevoli Caruso ha fornito altri particolari: “C’è questo impegno, non sacramentale ma dichiarato, ad esordire con il Castel di Sangro come prima partita, per poi svolgere con le squadre abruzzesi e poi con una squadra internazionale. Dovrebbe esserci anche il Teramo tra le amichevoli, quindi quattro amichevoli. Periodo? Tra il 28 ed il 29 agosto, arriveremo fino al 9 settembre”.