Gli acquisti più costosi nella storia del Napoli

da | Giu 30, 2020 | Calcio Napoli

Ogni anno, De Laurentiis riesce a piazzare un colpo di mercato di tutto rispetto e la storia recente ci ha mostrato come tanti giocatori che hanno fatto benissimo a Napoli poi sono finiti nel mirino delle big europee, basti pensare a giocatori come Lavezzi e Cavani, che prima di tutto hanno fatto veramente un cammino straordinario nella squadra azzurra.

Nel corso degli ultimi, nonostante tutto, non sono affatto mancati gli investimenti e i colpi di un certo livello, anche se probabilmente non si è mai trattato di giocatori di primissimo piano. Le cifre che sono state mosse negli ultimi anni, però, potrebbero anche non vedersi più, come perfettamente spiegato in un preciso articolo che ha trovato spazio su L’insider, in cui è stato analizzato il cambiamento del valore di mercato dei calciatori dopo gli ultimi mesi che sono passati con la sospensione di ogni attività sportiva per colpa della pandemia da Coronavirus, in base agli studi effettuati da Transfermarkt, KPMG e CIES. Tutto fa pensare, quindi, che difficilmente potremo rivedere a breve altri colpacci da oltre 100 milioni di euro, mentre si prediligeranno molto più gli scambi, perlomeno nelle prossime sessioni di calciomercato.

L’acquisto più costoso

Sembra un po’ un controsenso, visto che l’avventura del calciatore messicano con la maglia del Napoli non è stata, almeno fino ad ora, quella che tutti si attendevano. Stiamo parlando di Hirving Lozano ed è proprio lui il calciatore più pagato da parte della squadra azzurra. De Laurentiis e Giuntoli per questo talentuoso e veloce attaccante hanno sborsato la bellezza di 42 milioni di euro, anche memori di quanto era stato in grado di fare in Champions League nell’ultima stagione trascorsa in Olanda al PSV. L’impatto con il calcio italiano, come succede ed è successo a tantissimi stranieri, anche molto famosi e forti, è stato però molto difficile e negativo. Fino ad ora, infatti, Lozano non è mai riuscito ad esprimersi sui livelli che gli competono, ma anche l’atteggiamento avuto sul rettangolo di gioco non è stato probabilmente dei migliori fino a questo momento. I tifosi del Napoli, però, così come gli appassionati di scommesse calcio che hanno puntato su Lozano uomo dal gol facile, sperano che Gattuso possa ristabilirlo anche da questo punto di vista e l’ultima rete segnata in occasione della trasferta di Verona fa effettivamente ben sperare.

Dopo Lozano, ecco Higuain e Manolas

Un grande colpo, quello che la dirigenza azzurra era riuscita a fare, portando via dal Real Madrid niente meno che Gonzalo Higuain che, in maglia azzurra, ha poi battuto anche il record di reti nel campionato italiano che resisteva da decenni. Un acquisto, quello del forte bomber argentino, che è costato 39 milioni di euro, anche se poi non bisogna dimenticare come De Laurentiis ne abbia incassati ben 90 dopo il trasferimento di Higuain alla Juventus.

Sul gradino più basso del podio nella classifica degli acquisti più costosi nella storia del Napoli troviamo, un po’ a sorpresa, un difensore. Si tratta di Kostas Manolas, che la dirigenza azzurra ha portato a Napoli nel 2019, acquistandolo dalla Roma per ben 36 milioni di euro. L’obiettivo era quello di formare una coppia granitica e quasi insuperabile con Koulibaly, ma le cose, almeno nel primo anno al Napoli, non sono andate proprio secondo le aspettative.

Infine, chiudiamo con un altro colpo molto recente: si tratta di Arkadiusz Milik, appena fuori dal podio, pagato ben 32 milioni di euro dall’Ajax nel 2016. In maglia azzurra ha dimostrato tutte le sue qualità tecniche e fisiche, ma al tempo stesso ha palesato anche una notevole sfortuna, con gravi infortuni che l’hanno tenuto tanto, troppo tempo ai box.

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

Ounas fermo: indagini sul suo cuore

Ounas fermo: indagini sul suo cuore

Problemi al cuore per Adam Ounas, folletto azzurro che è rientrato dalla Coppa d’Africa ma non sarà a disposizione di Luciano Spalletti. Il commissario tecnico dell’Algeria, Djamel Belmadi, all’indomani dell’eliminazione dalla Coppa d’Africa ha spiegato che il...

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te