Sorrento, segue e strattona la ex alla stazione: arrestato stalker 62enne

da | Giu 27, 2020 | Cronaca

È andata in caserma ed ha chiesto aiuto ai carabinieri della stazione di Sorrento. Il suo ex compagno non ha accettato la fine della loro relazione: l’ha minacciata, seguita e – soprattutto – ha creato in lei un perdurante stato di ansia facendole cambiare le abitudini di vita.

La donna, una 40enne di Castellammare di Stabia, lo ha denunciato: troppa la paura di essere costantemente seguita. I carabinieri – ascoltata la vittima – hanno organizzato un servizio per monitorare in maniera discreta la donna in attesa che si presentasse lo stalker.
L’uomo, un 62enne di Castellammare, era alla fermata ferroviaria di Sorrento e la stava attendendo. L’ha vista scendere dal treno e l’ha seguita per un po’. Non ha resistito, si è avvicinato all’ex e l’ha afferrata per il braccio strattonandola violentemente.
I Carabinieri erano lì e hanno visto tutto. L’hanno bloccato e, evitato il peggio, lo hanno arrestato per atti persecutori in flagranza. Per la donna solo un grande spavento.
L’arrestato è stato tradotto al carcere.

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Campania, obbligo di mascherine sui luoghi di lavoro

Con provvedimento in corso di pubblicazione, il Presidente della Regione Campania  ha richiamato tutti i datori di lavoro, pubblico e privato, all'osservanza delle norme di prevenzione sanitaria, in particolare riferite all'uso delle mascherine. Sulla base di quanto...

Vomero, aggrediscono un rider vicino al McDonald’s

Vomero, aggrediscono un rider vicino al McDonald’s

Nella serata di martedì i Carabinieri della compagnia Vomero vengono allertati per un giovane ferito presso il McDonald?s di via Giovanni Merliani. Dai primi accertamenti ancora in corso pare che un 19enne rider, verso le 20:30, sia stato accerchiato da un gruppo di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te