test sierologico

“Abbiamo promosso grazie al contributo del  Rotary Club Napoli Angioino presieduto dal prof. Nicola Pasquino un’iniziativa a favore della comunità di persone senza fissa dimora attraverso l’esecuzione di test sierologici per il coronavirus in favore dei cittadini fruitori dei servizi assistenziali forniti dal dormitorio pubblico dell’Amministrazione Comunale di Napoli”. Lo dichiarano gli assessori Monica Buonanno (Politiche Sociali) e Francesca Menna (Salute).

“In questo modo – spiegano – vogliamo assicurare ai cittadini più fragili una maggiore prevenzione, cura e presa in carico in questo momento così delicato”.

Grazie alla partecipazione della Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli Federico II , presieduta dal prof. Luigi Califano , è stata acquisita la disponibilità del prof. Mauro Maldonato, psichiatra e professore di Psicologia Clinica, che fornirà, insieme al suo gruppo di ricerca, il supporto psicologico affinché gli ospiti della struttura siano pienamente consapevoli delle finalità dell’iniziativa.


I prelievi saranno effettuati dal dott. Rosario Napolitano, infermiere professionale, che presterà la propria professionalità a titolo gratuito.
Fondamentale per l’esecuzione dell’attività è stato il contributo della dott.ssa Roberta Tartaglia, del Centro Polidiagnostico Tartaglia, che effettuerà il test sierologico sui campioni di sangue.