L’”Abruzzo-napoletano” si prepara ad accogliere il Napoli. La scelta di Castel di Sangro per il ritiro che la squadra sosterrà a fine agosto in vista del nuovo campionato avverrà infatti nella località turistica che è solita ospitare tantissimi napoletani che lì posseggono la seconda casa o la scelgono come meta di vacanza. Bisogna inoltre tener presente che il comprensorio dell’Alto Sangro comprende anche località come Roccaraso, Rivisondoli e Pescocostanzo che in quel periodo sono egualmente frequentate da molti campani

Come ha riferito il sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Manca solo l’ufficializzazione che il Napoli dovrebbe annunciare in queste ore. Come è noto il Napoli avrebbe dovuto svolgere a luglio il ritiro a Dimaro, ma l’epidemia di Covid ha scombussolato i piani e il calendario. Ora serve un ritiro più breve e più vicino, per cui De Laurentiis avrebbe scelto Castel di Sangro che oggettivamente è più a portata di mano.

“Ritiro del Napoli a Castel di Sangro? Sabato mattina appena finito di celebrare un matrimonio, ho trovato il presidente De Laurentiis. Si è presentato in anticipo e da lì ci siamo messi a lavoro. Gli ho presentato la storia della città e quella sportiva, poi abbiamo fatto il giro a piedi di tutta la zona turistico-sportiva. Ha visitato il primo polo sportivo, da utilizzare per attività atletica al chiuso. Siamo entrati successivamente allo stadio con 3 campi da calcio in perfette condizioni, destinato solo ad attività FIGC e per tornei. Il presidente si è messo a contare tutti i posti negli spogliatoi, ne è rimasto contento. Ha visitato la stanza del presidente, dove probabilmente si parlerà di trattative.

“La vittoria della Coppa Italia è stata la consacrazione nella battaglia Nord contro Sud. Abbiamo rimesso a posto la storia. Cosa manca per l’ok? Credo siano solo formalità. Sulle disponibilità ci siamo, quindi non ci sono problemi. Devono risolvere il contratto con il Trentino, ma è stata causa di forza maggiore, quindi credo ci sia una naturale risoluzione. Non penso ci saranno problemi per una deroga, mi sembra anche abbastanza scontato. Noi abbiamo fatto un buon corteggiamento alla società.

Quanto alla data Caruso spiega: “Dovrebbe essere tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre, probabilmente in prossimità del primo incontro. Prossimo incontro con De Laurentiis? Per fine settimana dovrebbe esserci l’ok definitivo”.