Tempo di lettura: < 1 minuto

Anche il noto virologo Giulio Tarro è intervenuto sulle polemiche seguite ai festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli, replicando in particolare alle dichiarazioni di Ranieri Guerra dell’organizzazione mondiale della sanità (Oms) sui napoletani scesi in piazza a esultare senza tenere conto del distanziamento sociale: “Sciagurati! – tuonava Ranieri -. In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove. Fa male vedere queste immagini”.

Ci sono passioni che vanno vissute, il problema è collegarlo con gli aspetti medici – ha spiegato Tarro ai microfoni di Radio Marte – ci troviamo in una città che è stata all’altezza della situazione, che ha vinto lo scudetto della sanità. Inutili certi paragoni. Guerra può parlare in quanto rappresentante dell’Oms. Non sono d’accordo ovviamente con il suo pensiero. L’Oms – ha sottolineato Tarro – sta dicendo stupidaggini da tempo: prima ha ritardato di un mese i pericoli dell’epidemia cinese, poi non è stata chiara sul farmaco anti-malarico. C’è stata anche la retromarcia sulla storia dei guanti”. Interpellato infine sulla presenza dei tifosi sugli stadi ha ribadito:“Se ci sono due settimane consecutive senza contagi si possono riaprire gli impianti”.