Fase 3, all’Ospedale San Paolo riprende l’attività per la procreazione assistita

da | Giu 18, 2020 | Cronaca

La medicina della riproduzione dell’ASL Napoli 1 Centro è nuovamente al servizio delle coppie. In assoluta sicurezza è ripartita, dopo il lockdown legato all’emergenza Covid, l’attività dell’Unità operativa complessa di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero San Paolo che garantisce la possibilità di accedere a tutte le tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita alle coppie affette da infertilità.

Con una semplice prenotazione al Cup è possibile afferire all’ambulatorio nel quale la coppia viene accolta per poi procedere, a seconda della procedura più adatta al singolo caso, all’effettuazione dei vari tipi di trattamento. Si va dal semplice monitoraggio dell’ovulazione alle tecniche di I livello (inseminazione intrauterina), dalla Fivet alla Icsi. Ma l’Asl Napoli 1 Centro, con la struttura dell’ospedale San Paolo, garantisce anche trattamenti più complessi, quali il prelievo di gameti maschili dal testicolo, in caso di azoospermia ostruttiva, con una successiva crioconservazione. Garantita anche la crioconservazione di gameti femminili o di embrioni nel caso se ne creasse la necessità clinica. Tutte le attività, operative o diagnostiche vengono effettuate in regime ambulatoriale (come da D.P.G.R.C. n°21 del 04.02.2019 e conseguenziali disposizioni attuative di cui alla D.G.R.C. n°105 del 25.02.2020).

«Tutta la squadra dell’ASL Napoli 1 Centro – spiega Ciro Verdoliva – ha lavorato con impegno per poter arrivare a questo risultato. Le cure e i trattamenti di Pma possono essere molto costosi e poterli offrire nel pubblico ci deve rendere molto orgogliosi. Siamo al fianco delle donne che vogliono
coronare il sogno di maternità dando alle coppie la possibilità di formare delle nuove famiglie. Ancor più oggi, con i dati delle migliaia di decessi per Covid negli occhi, ogni nuova nascita è un segnale di speranza»

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te