Via Caracciolo, i soliti ormeggi abusivi sotto gli occhi di tutti. Quanto ritardo dello Stato!

da | Giu 10, 2020 | Cronaca

Ormeggi abusivi via Caracciolo. Basta cliccare su Google ed escono in sequenza tutti i blitz delle forze dell’ordine sistematicamente operati negli anni passati. Una piaga. Fermiamoci alle date più recenti, anche se il fenomeno è ultradecennale: 7 giugno 2018, 12 giugno 2018, 31 luglio 2018, 24 giugno 2019, 15 luglio 2019. Sempre giugno e luglio. Insomma bastava dare un’occhiata e si sarebbe scoperto che i soliti noti erano tornati alla carica anche quest’anno, approfittando magari del fatto che gli esponenti delle forze dell’ordine sono stati fortemente impegnati dall’emergenza Coronavirus.

Ma il fatto è che questi ormeggi erano piazzati in uno dei posti più frequentati ed ammirati del mondo, sotto gli occhi di tutti. Eppure nessuno se ne era accorto. Nessuno tranne l’occhio sempre vigile del consigliere regionale Francesco Borrelli, che sfidando la buona sorte, è andato a sbirciare a via Caracciolo e filmando come sempre tutto, ha messo in rete l’obbrobrio.

Ora vien da chiedersi: ma è mai possibile che per impedire sul nascere operazioni del genere, che si ripetono stancamente ogni anno, bisogna attendere la curiosità di Francesco Borrelli? Ieri sono intervenuti in forze quelli della Guardia Costiera ed hanno smantellato il tutto. Il lungomare ha ripreso il suo volto, ma nel frattempo gli abusivi, che sono sempre gli stessi, avevano fatto già affari d’oro, perché da quando c’è stata la liberalizzazione per le imbarcazioni di diporto gli ormeggi erano prosperati. Uno Stato così addormentato e ritardatario non ci fa una bella figura.

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te