Suor Orsola: idee, proposte e progetti per il mondo post Covid-19 nel “Libro bianco della ricerca”. Domani la presentazione

da | Giu 10, 2020 | Cultura&Spettacolo

Presentazione in streaming dell’e-book realizzato da docenti e ricercatori dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

Idee, proposte ed anche soluzioni progettuali già strutturate per il mondo post Covid-19. Sono raccolte nel “Libro bianco della ricerca” (già scaricabile gratuitamente su www.unisob.na.it/librobiancodellaricerca), l’ultima iniziativa editoriale dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, sede di “Scienza Nuova”, un prestigioso Centro di Ricerca di ispirazione vichiana che da anni lavora alle sinergie tra scienze umane e nuove tecnologie.

Due mesi di lavoro (esattamente quelli del lockdown) da parte dei ricercatori e dei docenti del Suor Orsola per offrire, come spiega il Rettore Lucio d’Alessandro“una sorta di “catalogo” delle nuove progettualità di ricerca per affrontare i problemi generati dalla frattura sociale, epistemologica e sistemica senza precedenti per la contemporaneità innescata dall’emergenza sanitaria da Coronavirus”

La presentazione del volume in anteprima nazionale si svolgerà domani, giovedì 11 giugno alle ore 15.30 sulla piattaforma Hangouts Meet di Google e in diretta streaming su www.facebook.com/unisob alla presenza di Filippo de Rossi, coordinatore del settore ricerca della Segreteria tecnica del Ministro dell’Università e della Ricerca e Rettore emerito dell’Università degli Studi del Sannio.

Una presentazione che sarà strutturata come un dialogo aperto tra presente e futuro, tra problemi e soluzioni con tre giornaliste (Mirella Armiero, Mariagiovanna Capone e Conchita Sannino) che hanno seguito da vicino e da angolazioni diverse l’emergenza Covid-19 chiamate ad ‘intervistare’ i tre direttori dei Dipartimenti del Suor Orsola sui nuovi scenari del mondo post pandemia in diversi settori: dal diritto alla formazione, dai beni culturali all’economia.

“Diritto e diritti a distanza e nel distanziamento sociale” è il grande tema di indagine delle ricerche raccolte dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università Suor Orsola Benincasa, guidato dal costituzionalista Tommaso Edoardo FrosiniPrivacy e informazione uno dei temi specifici della ricerca che sarà illustrato dal direttore del Research Centre of European Private Law, Lucilla Gatt.

“I nuovi modelli didattici e le emergenze educative. Scuola e Università post Covid-19” è l’ambito di indagine scientifica del lavoro del Dipartimento di Scienze formative, psicologiche e della comunicazione diretto da Enricomaria Corbi, che ha approfondito in particolare anche le conseguenze della pandemia sulla psicologia umanaNadia Gamboz, presidente del Corso di laurea magistrale in Psicologia del Suor Orsola, dedicato a “Human resources, cognitive ergonomics and cognitive neuroscience”, illustrerà le soluzioni progettuali della ricerca al rischio psicopatologico e alle conseguenze dell’esperienza del lockdown per gli adolescenti.

Così come da tradizione ormai quasi trentennale dell’Università Suor Orsola Benincasa, che nel 1992 è stato tra i primi Atenei italiani a fondare uno specifico settore formativo dedicato ai beni culturali, uno dei temi di indagine più approfonditi dal “Libro bianco della Ricerca” è quello sui nuovi modelli di fruizione del patrimonio culturale. La digitalizzazione del patrimonio letterario e le nuove frontiere della ricerca archeologica saranno alcuni dei temi di discussione con il direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche del Suor Orsola, Paola Villani.

Allo storico dell’arte Pierluigi Leone de Castris, direttore della Scuola di Specializzazione in beni storico artistici dell’Ateneo, spetterà il compito di illustrare una delle tante proposte progettuali già contenute nel libro sul tema delle nuove tecnologie applicate ai beni culturali: un progetto di valorizzazione ‘immersiva’ di uno degli scrigni più rari della Napoli del Rinascimento, la Cappella di Santa Maria dei Pignatelli, rinata proprio grazie all’impegno del Suor Orsola dopo oltre 50 anni di inspiegabile ‘lockdown’.

Le numerose soluzioni progettuali contenute in questo libro – evidenzia il Rettore del Suor Orsola, Lucio d’Alessandro, vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – sono la dimostrazione concreta della straordinaria risposta del sistema universitario italiano all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Una risposta che è stata pronta ed efficace non solo sul piano della didattica che ha saputo immediatamente trasformarsi ed adattarsi alle nuove esigenze di distanziamento ma anche sul piano della ricerca applicata che non si è mai fermata e si è anzi intensificata aprendo nuovi orizzonti di indagine e dando subito risposte concrete alle nuove emergenze sociali ed economiche”.

Per partecipare attivamente alla presentazione bisogna registrarsi al seguente link: https://forms.gle/pKTPRow2b9CyCTqc8

Vedi Napoli e poi mangi e bevi

Vedi Napoli e poi mangi e bevi

Un rapporto sul turismo enogastronomico individua la città partenopea come la più “appetibile” Gradualmente le riaperture stanno riportando turisti e visitatori nelle città italiane. Non sarà, purtroppo, un fenomeno di massa, ma considerati i presupposti, bisogna...

Parte il Festival delle Arti 2021

Parte il Festival delle Arti 2021

La rassegna, giunta alla sua sesta edizione, è organizzata dalla storica associazione Noi per Napoli Parte il Festival delle Arti 2021 Noi per Napoli dedicato alla città di Napoli, al suo patrimonio storico e culturale, alle sue tradizioni, alla Lirica e al Bel Canto...

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

“Il sangue di San Gennaro” di Sàndor Màrai

Altro classico che ascriviamo alla letteratura di Napoli è “San Gennaro vère” dell’autore ungherese Sàndor Màrai, il cui titolo italiano risponde a “Il sangue di San Gennaro”. E lo poniamo nella letteratura di Napoli non solo perché parla con slancio di una Città, a...

Ninfa plebea di Domenico Rea

Ninfa plebea di Domenico Rea

La seconda recensione di un classico della letteratura napoletana ha per oggetto, ovviamente, un libro straordinario, e ci ricorda, indirettamente, le consuetudini di un “Paese straordinario”. Ove la seconda “straordinarietà” non è da intendersi positivamente....

I sentieri della musica di Paolo Isotta

I sentieri della musica di Paolo Isotta

Una lettura dei classici della cultura napoletana e meridiana Diamo avvio questa settimana ad una nuova rubrica che ha per intento quello di rendere più noti opere e/o autori ascrivibili alla letteratura napoletana. Ricordando e rileggendo, nei limiti delle nostre...

Premio Filangieri, ci siamo

Premio Filangieri, ci siamo

di Federico Marone Dalle bellezze del passato alla street art: via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia Premio Filangieri, via alla terza edizione del concorso nazionale di poesia e fotografia promosso dall’ente ecclesiastico “Immacolata e...

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

Mantenimmo pubbleco ’stu ciardino antico

’A Giunta vo’ affidà ê private ’o vverde d’ ’a Villa Cummunale Doppo paricchio tiempo, ’ncopp’ê giurnale napulitane se parlaancora d’ ’aVilla Cummunale. L’urdema volta fuje quanno ’o presidente De Luca facette chiudere parche e cciardine, comme si spannere ’o virusse...

Napoli celebra il “divin poeta”

Napoli celebra il “divin poeta”

La mostra “Divina Archeologia” a settembre al Mann ricorderà i 700 anni dalla morte di Dante In tutta Italia si celebrano quest’anno i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, il “divin poeta” reso immortale dai versi della Divina Commedia. E non solo. Anche a...

La scuola dei giusti nascosti

La lettura di questa settimana riprende il genere della narrativa con un romanzo di formazione scritto da Marcello Kalowski, “La scuola dei giusti nascosti”, pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Besa. Due ragazzine sono le protagoniste che animano la storia,...

Un concerto per il principe

Un concerto per il principe

Ricordo in musica, on line, per i 250 anni dalla morte di Raimondo di Sangro La pandemia sta assestando un colpo durissimo alla cultura. Ma per fortuna non tutto tace. Sabato, stasera, alle 19.30 un concerto on line aprirà le celebrazioni per i 250 anni dalla morte di...

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

Ecco chi ha fatto grandi i Borbone

In libreria il volume di Paolo Mastromo che ripercorre l’epoca dei progetti e delle scienze meridionali Un ritorno alla storia rappresenta la lettura di questa settimana. Il saggio I Napoletani che hanno fatto grandi i Borbone è un piacevole libro di Paolo Mastromo,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te