Medici di base, assegnati 300 posti in Campania. Ciaramella (Pd): “Sanità territoriale più forte, anche per la lotta al Covid 19»

da | Giu 9, 2020 | Cronaca

«L’emergenza coronavirus ha fatto emergere l’importanza della medicina di base e territoriale, quale primo punto di riferimento del Servizio sanitario nazionale per i cittadini. Le regioni in cui questa rete è più strutturata, infatti, hanno retto meglio alla pandemia, isolando sul nascere i focolai di contagio e riducendo quelli che si sono sviluppati in ambito ospedaliero. È importante quindi segnalare che la Regione Campania ha avviato l’assegnazione degli ambiti carenti 2018, mettendo finalmente a disposizione medici di base, non più a tempo determinato, in zone in cui erano assenti o carenti, purtroppo da molto tempo». Ad affermarlo è la consigliera regionale del Partito democratico Antonella Ciaramella, che aggiunge: «Nelle prossime settimane, terminata la procedura per eventuali correzioni sui punteggi in graduatoria, tanti giovani medici prenderanno servizio in zone che erano sprovviste di medici di medicina generale. Entro il 30 settembre, saranno inoltre assegnati gli ambiti carenti 2019, e stiamo lavorando, anche con l’aiuto della digitalizzazione, con l’obiettivo di pubblicare poi i bandi per l’assegnazione di quelli relativi al 2020, in modo da recuperare definitivamente un ritardo pluriennale che privava centinaia di migliaia di famiglie campane della possibilità di avere un medico di riferimento».

Il provvedimento interessa centinaia di medici precari: tra nuove assunzioni (la gran parte), e trasferimenti (sia all’interno della regione, ma soprattutto verso la Campania da parte di medici costretti, negli anni passati, a trovare lavoro in altre regioni), saranno quasi 300 i posti assegnati per sopperire alla carenza di medici di famiglia o di guardia medica previsti per il biennio 2018/2019. Per il 2020, inoltre, si stima un fabbisogno di ulteriori nuovi medici che dovrebbe oscillare tra le 150 e le 200 unità.

Ciaramella sottolinea come questo fondamentale comparto della sanità rischiasse il collasso non solo a causa dell’emergenza coronavirus ma anche per i numerosi pensionamenti attesi nei prossimi mesi e anni. «Nei prossimi giorni – conclude la consigliera – si concretizzerà, quindi, una battaglia di civiltà a cui ho partecipato in prima linea, con un lavoro che è stato svolto di concerto con sindacati, Asl e comitati, e che è stato accolto dalla giunta. Un lavoro che assicurerà ai cittadini una sanità migliore, più vicina e veloce, e anche una prospettiva lavorativa stabile per tantissimi giovani medici precari, attualmente penalizzati anche dal fatto che le convenzioni vengono assegnate con un carico medio di 1.800 pazienti, mentre la normativa nazionale prevede un limite di 1.100 che, se applicato, garantirebbe una maggiore capillarità della rete di medicina territoriale».

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Il “ballo della rosa”, galà di beneficenza dei Lions

Ogni anno prende sempre più corpo e si sta imponendo come uno dei più riusciti eventi napoletani di beneficenza. E’ il “ballo della rosa”, il gran galà di solidarietà organizzato dai Lions Club International e dai Lions Club Capri con la sua presidente Rita Colazza,...

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Piazza San Giacomo, denunciato 23enne “curioso”

Per curiosità. È questo il motivo per il quale un 23enne incensurato di Villaricca ha colpito un Carabiniere. Siamo a Piazza San Giacomo ed è in corso la manifestazione in occasione della “giornata mondiale del rifugiato”. Un migliaio di persone sono partite da piazza...

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Dall’Ape sociale alla pensione di vecchiaia

Lo Studio Rubinacci-Molaro spiega come avviene la conversione e tempi e modi per presentare la domanda Negli ultimi mesi si sono recati presso il nostro studio diversi pensionati titolari del beneficio dell’Ape sociale, che al momento della maturazione del diritto...

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Napoli, capitale della cultura del Mediterraneo

Il Mediterraneo avrà a rotazione una capitale della cultura. Lo annuncia il ministro della cultura Franceschini con la dichiarazione conclusiva della due giorni di summit che ha riunito per la prima volta a Napoli 30 ministri dell’area mediterranea e non solo. La...

Panni stesi nei vicoli, divieto  scongiurato

Panni stesi nei vicoli, divieto scongiurato

Non ci sarà nessuna ordinanza che vieterà i panni stesi. L’annuncio è del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi in risposta al caso della bozza del regolamento di polizia urbana, nel quale, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe stato inserito il divieto di stendere i...

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il Comune a De Laurentiis: “Dia l’esempio e paghi”

Il presidente della commissione Sport, Gennaro Esposito invita il patron azzurro a saldare i debiti per lo stadio Gennaro Esposito, presidente della Commissione Sport del Comune, chiede ad Adl di dare l’esempio ai cittadini. Intervistato da Calcio Napoli 24 Live, il...

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

I luoghi di interesse e i monumenti più belli di Napoli

Fondata nel VI secolo a.C. Napoli vanta una storia particolarmente antica ed è infatti tra le città più antiche del pianeta. Molti dei suoi monumenti storici sono impressionanti e ben conservati, tra cui la Basilica di San Francesco di Paola, il Palazzo Gravina e il...

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Lotta ai due killer: il melanoma e l’inquinamento marino

Il progetto sarà presentato domani lunedì 6 giugno, alle 17,30, presso The Spark in piazza Borsa. Si tratta di un'iniziativa che si inserisce nella guerra al melanoma - il tumore killer della pelle - e all'inquinamento del mare. E' stata messa a punto da Marevivo e da...

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Al Suor Orsola l’aula Ciriaco De Mita

Il rettore Lucio d’Alessandro ha subito annunciato un tributo concreto all’ex presidente del Consiglio che è stato tra i padri fondatori della Scuola di Alti Studi Politici dell’Ateneo napoletano Dal politico come medico al ragionamento sempre aperto al dubbio ed al...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te