Medici di base, assegnati 300 posti in Campania. Ciaramella (Pd): “Sanità territoriale più forte, anche per la lotta al Covid 19»

da | Giu 9, 2020 | Cronaca

«L’emergenza coronavirus ha fatto emergere l’importanza della medicina di base e territoriale, quale primo punto di riferimento del Servizio sanitario nazionale per i cittadini. Le regioni in cui questa rete è più strutturata, infatti, hanno retto meglio alla pandemia, isolando sul nascere i focolai di contagio e riducendo quelli che si sono sviluppati in ambito ospedaliero. È importante quindi segnalare che la Regione Campania ha avviato l’assegnazione degli ambiti carenti 2018, mettendo finalmente a disposizione medici di base, non più a tempo determinato, in zone in cui erano assenti o carenti, purtroppo da molto tempo». Ad affermarlo è la consigliera regionale del Partito democratico Antonella Ciaramella, che aggiunge: «Nelle prossime settimane, terminata la procedura per eventuali correzioni sui punteggi in graduatoria, tanti giovani medici prenderanno servizio in zone che erano sprovviste di medici di medicina generale. Entro il 30 settembre, saranno inoltre assegnati gli ambiti carenti 2019, e stiamo lavorando, anche con l’aiuto della digitalizzazione, con l’obiettivo di pubblicare poi i bandi per l’assegnazione di quelli relativi al 2020, in modo da recuperare definitivamente un ritardo pluriennale che privava centinaia di migliaia di famiglie campane della possibilità di avere un medico di riferimento».

Il provvedimento interessa centinaia di medici precari: tra nuove assunzioni (la gran parte), e trasferimenti (sia all’interno della regione, ma soprattutto verso la Campania da parte di medici costretti, negli anni passati, a trovare lavoro in altre regioni), saranno quasi 300 i posti assegnati per sopperire alla carenza di medici di famiglia o di guardia medica previsti per il biennio 2018/2019. Per il 2020, inoltre, si stima un fabbisogno di ulteriori nuovi medici che dovrebbe oscillare tra le 150 e le 200 unità.

Ciaramella sottolinea come questo fondamentale comparto della sanità rischiasse il collasso non solo a causa dell’emergenza coronavirus ma anche per i numerosi pensionamenti attesi nei prossimi mesi e anni. «Nei prossimi giorni – conclude la consigliera – si concretizzerà, quindi, una battaglia di civiltà a cui ho partecipato in prima linea, con un lavoro che è stato svolto di concerto con sindacati, Asl e comitati, e che è stato accolto dalla giunta. Un lavoro che assicurerà ai cittadini una sanità migliore, più vicina e veloce, e anche una prospettiva lavorativa stabile per tantissimi giovani medici precari, attualmente penalizzati anche dal fatto che le convenzioni vengono assegnate con un carico medio di 1.800 pazienti, mentre la normativa nazionale prevede un limite di 1.100 che, se applicato, garantirebbe una maggiore capillarità della rete di medicina territoriale».

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Oggi sentiamo spesso parlare di casinò e di gioco d’azzardo, soprattutto per via del boom della loro controparte digitale registrato negli ultimi anni. Se è vero che il gambling si sta trasferendo in maniera sempre più consistente sul web, il fascino di alcune città...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te