Dai ricercatori del Ceinge di Napoli l’alimento che difende i bambini da infezioni e allergie

da | Giu 9, 2020 | Salute

Si tratta di una formula per lattanti fermentata con il probiotico di origine umana Lactobacillus paracasei CBA L74 e può essere un alleato contro le infezioni e le patologie allergiche. A dimostrarne l’efficacia lo studio di CEINGE, Università di Milano e Humanitas in cui sono stati comparati neonati allattati al seno e neonati nutriti con la nuova formula

Gli esperti sono tutti d’accordo: il parto naturale ed il latte materno sono due strategie vincenti per determinare, attraverso una modulazione del microbioma intestinale, uno sviluppo ottimale del sistema immunitario del bambino in grado di proteggerlo efficacemente da infezioni e patologie autoimmuni e allergie. Negli ultimi decenni la frequenza del parto cesareo è molto aumentata in Italia (si è passati da 11.2% nel 1980 al 33.7% nel 2016) ed è noto che il parto cesareo influenza negativamente le possibilità di successo dell’alimentazione al seno materno. I bambini che nascono attraverso il taglio cesareo e che non riescono a ricevere l’allattamento al seno sono più suscettibili alle infezioni e maggiormente esposti al rischio di sviluppare malattie autoimmuni ed allergie.

I ricercatori del CEINGE-Biotecnologie avanzate di Napoli, guidati da Roberto Berni Canani, uno dei massimi esperti nel campo della gastroenterologia e nutrizione pediatrica, in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Milano e dell’Humanitas hanno dimostrato per la prima volta la possibilità di prevenire gli squilibri a carico di microbioma intestinale e del sistema immunitario indotti dal parto operativo e dall’assenza di latte materno in neonati allattati con una formula contenente un innovativo prodotto di fermentazione.

Il prodotto nasce della fermentazione del latte vaccino con un probiotico di origine umana denominato Lactobacillus paracasei CBA L74. I ricercatori hanno valutato un’ampia casistica di bimbi nati da parto naturale o da taglio cesareo, nutriti con latte materno, con formula arricchita o meno dal nuovo prodotto di fermentazione, e hanno dimostrato che questo alimento funzionale è in grado di prevenire gli squilibri a carico del microbioma intestinale e del sistema immunitario indotti da taglio cesareo e dall’assenza di latte materno.

«Il parto naturale e l’allattamento al seno sono elementi fondamentali per guidare sviluppo e funzioni del sistema immunitario del bambino, in gran parte attraverso una positiva modulazione di sviluppo e funzione del microbioma intestinale. I miliardi di microrganismi, che colonizzando il nostro tratto digerente sin dalle prime ore di vita, regolano molteplici funzioni del nostro organismo incidendo fortemente sullo stato di salute dell’individuo – spiega il prof. Berni Canani–. Tale squilibrio, che si può più spesso osservare in bambini nati dal parto operativo o che non sono stati allattati al seno, determina una maggiore facilità a contrarre infezioni e patologie del sistema immunitario, come le allergie e le patologie autoimmuni. Il nostro obiettivo è stato quello di mettere a punto una formula fermentata innovativa in grado di poter correggere al meglio gli squilibri del microbioma intestinale e del sistema immunitario che si osservano nei bambini che non hanno la fortuna di nascere da parto naturale e di ricevere il latte materno».

«Le ricerche che si stanno svolgendo nel nostro laboratorio di Immunonutrizione – afferma Mariano Giustino, Amministratore delegato del CEINGE – hanno già suscitato l’interesse di aziende internazionali. I risultati sono molto incoraggianti e intendiamo promuovere tale filone di studi in termini di know-how, di strumentazioni ad alta tecnologia e di collaborazioni con altre realtà nazionali ed internazionali».

Il lavoro è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Nature Communications ed è frutto della collaborazione tra diversi gruppi di ricerca coordinati dal Prof. Fabio Mosca (Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e Dipartimento di Scienze cliniche dell’Università di Milano), dalla Prof. Maria Rescigno (Humanitas Clinical and Research Center e Humanitas University), dal Prof. Roberto Berni Canani (responsabile del Laboratorio di Immunonutrizione del CEINGE-Biotecnologie Avanzate di Napoli e professore di pediatria presso il Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università Federico II di Napoli), e dal dott. Andrea Budelli (Presidente R&D Europe and Global Infant Nutrition della Kraft-Heinz).

La paura del vaccino? È irrazionale

La paura del vaccino? È irrazionale

di Alberto Vito * La contrapposizione del pensiero tra chi valuta la profilassi come una salvezza e chi è perplesso Nel nostro Paese è iniziata la somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid per le persone “fragili”, affette da patologie importanti, e a...

Esposizione solare: una medicina naturale per adulti e bambini

Esposizione solare: una medicina naturale per adulti e bambini

L’esposizione al sole è fondamentale come medicina naturale sia per grandi che per piccini, ha davvero molti diversi benefici. Pensare solamente che già solo far entrare il sole nelle nostre case dalle finestre la mattina ha un forte potere rigenerante e tonico,...

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Ospedale Monaldi, Impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Primo intervento in Europa da quando il dispositivo ha superato la fase di sperimentazione clinica È stato impiantato all’Ospedale Monaldi di Napoli, per la prima volta in Europa dopo la fase di sperimentazione clinica, il primo cuore bioartificiale totale Carmat...

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Sperimentazioni al seno, il Pascale primo centro clinico al mondo

Con oltre 50 protocolli attivi e centinaia di donne arruolate, Michelino de Laurentiis ha aperto nei giorni scorsi due nuovi studi. Unico, ad oggi, a livello internazionale l’Istituto dei tumori di Napoli sperimenterà farmaci innovativi nell’ambito di questi nuovi...

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica in bici: a Marano “la pedalata del cuore”

Domenica 27 giugno si terrà la seconda edizione dell’evento “La pedalata del cuore”. La manifestazione nasce con il chiaro intento di sensibilizzare le persone, incentivando l’attività fisica e promuovendo, nell’occasione, una passeggiata in bicicletta. “Se ascolto il...

Viaggi della speranza? Anche no!

Viaggi della speranza? Anche no!

In tempo di pandemia, in Campania si riscoprono le eccellenze per la cura delle patologie cardiovascolari Nel 2020 si è registrata una diminuzione dei viaggi della speranza verso le regioni del Nord per quel che riguarda gli interventi relativi all’apparato...

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Rischio violenza sui minori, al via corsi per pediatri

Seri conflitti di coppia esacerbati dalla convivenza obbligata, distruzione della routine domestica, insicurezza economica per le famiglie ed ecco che la pandemia può vestire i panni dell’’orco’, costituendo un fardello pesantissimo per bambini e adolescenti. Diversi...

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

Mieloma multiplo, presto un nuovo farmaco al Cardarelli

 I pazienti con mieloma multiplo sono tra i più fragili nei confronti del Covid-19. Non solo perché se contagiati hanno un maggior rischio di andare incontro a complicanze gravi, soprattutto polmoniti, ma anche perché devono spesso recarsi in ospedale per controlli e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te