“Dateci l’abilitazione al lavoro”: l’appello dei farmacisti di Salerno

da | Giu 8, 2020 | Cronaca

Pubblichiamo l’appello dei neo laureati in Farmacia dell’Università degli Studi di Salerno lanciato in queste ore firmato dai rappresentati dei dottori in farmacia dell’Università degli studi di Salerno Dr. Alfredo Del Giudice, Dr.ssa. Giorgia Di Nuto, Dr.ssa Rosaria Francolino, Dr.ssa Francesca Serritiello:
“Siamo neo laureati in Farmacia ed in questo periodo storico-economico di grande difficoltà iniziare a lavorare sarebbe un sollievo per noi e per le nostre famiglie. Noi studenti dell’Università di Fisciano, successivamente alle 600 h di tirocinio, sosteniamo un colloquio orale presso l’ordine dei Farmacisti di Salerno . Dunque, in aggiunta alla preparazione teorica fornitaci dal percorso di studi ci avvaliamo di una una conoscenza basica delle nozioni pratiche che solo stando in farmacia si apprendono”.

“Con grande rammarico si rappresenta che la figura professionale del Farmacista è stata rivalutata in senso negativo e purtroppo, causa Covid-19, molti colleghi hanno fatto prevalere il lato commerciale più che quello scientifico. L’attenzione, però, dovrebbe cadere anche su di un’altra figura professionale: il medico. Molti di loro in questi mesi hanno preferito non esercitare caricando i Farmacisti di un’ulteriore lavoro che, è stato svolto egregiamente. I pazienti, quindi, hanno continuato ad avere assistenza medica grazie all’instancabile lavoro di noi Farmacisti che abbiamo messo in primo piano l’assistenza ai pazienti purtroppo spesso abbandonati dai loro medici. Abilitare noi neo laureati Farmacisti porterebbe ad una serie di vantaggi”.

“In primis, ovviamente, sarebbe un respiro per tutte le famiglie evitare di pagare 400 euro (e ci sono famiglie in cui due sono i figli a dover sostenere l’esame, dunque la cifra è di 800 euro); abilitare significa dare la possibilità a noi ragazzi, imbottiti di nozioni teoriche, di iniziare a praticare la professione; abilitare significa dare una mano a tutti quei colleghi che hanno lavorato il doppio delle ore e con il doppio della paura. Si, paura. Paura di essere contagiati e di contagiare a loro volta, figli e mariti e/o mogli perché ricordiamoci sempre che il Farmacista è pur sempre un operatore sanitario a contatto con i pazienti. Il nostro non vuole essere un escamotage tipico da liceali ma chiediamo solo essere valutati per ciò che valiamo”.

“Infermieri medici e farmacisti sono gli operatori sanitari coinvolti in prima linea, ognuno ha la propria preparazione utile per fronteggiare l’emergenza. Basta subordinare le figure, iniziamo a rispettarci e sopratutto ad ascoltarci. Ci auguriamo in una risposta in tempi brevi in quanto abbiamo atteso troppo tempo in un emergenza sanitaria che ora si sta è trasformata anche in economica; inoltre non possiamo continuare a rimanere in un incertezza totale in cui non conosciamo esattamente le modalità dell’esame a cui andiamo a sottoporci. Purtroppo le università si sono semplicemente espresse indicando il tempo ossia 30 minuti di una prova orale ma non sulle esatte modalità quindi si aggiunge al periodo emergenziale generale anche uno stress psicofisico che va a gravare sullo studente”.

Campania, allerta meteo gialla domani dalle sei del mattino

Campania, allerta meteo gialla domani dalle sei del mattino

La Protezione Civile della Regione ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valido a partire dalle 6 del mattino fino alle 23.59 di domani venerdì 22 ottobre sulle zone 1, 2, 3 (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno...

Napoli, torna il premio Buona Sanità

Napoli, torna il premio Buona Sanità

Amore, quello per la vita, è la motivazione unica del Premio Buona Sanità in Tour, giunto quest’anno alla XXIII edizione. La Conferenza stampa di presentazione si terrà venerdì 22 ottobre ore 12.00, nella sede dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli,...

Marano, accoltellata da un 17enne per una lite per un posto auto

Marano, accoltellata da un 17enne per una lite per un posto auto

Quasi un’intera famiglia in manette per il tentato omicidio commesso ieri pomeriggio a Marano, in via Campania. Vittima una 34enne del posto, colpita da 4 fendenti che le sono costate il ricovero immediato in prognosi riservata presso l’ospedale di Santa Maria delle...

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

Si è conclusa con un grandissimo riscontro di pubblico e critica la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, l’evento transnazionale, esperienziale ed emozionale organizzato da Scoop Travel a bordo delle navi della Msc Crociere, evento che tende a...

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Prorogato di ulteriori 12 mesi di funzionamento della Funicolare di Chiaia. Le prove eseguite da ANM hanno dato tutte esito favorevole, confermando la sicurezza degli impianti. Pertanto nelle more dell'affidamento dei lavori di revisione ventennale e ammodernamento...

Marechiaro, riattivata la Ztl

Marechiaro, riattivata la Ztl

Nei giorni festivi e prefestivi dal 2 ottobre al 31 ottobre sarà riattivata anche la ZTL Marechiaro (delibera del 23/9/21)  con divieto di transito veicolare per la intera giornata nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; divieto di transito dalle8 alle 19...

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te