Pulizia spiaggia libera, Menna: “Tuteliamo l’accesso ai luoghi pubblici. Ora ci appelliamo alla responsabilità dei cittadini”

Queste foto testimoniano il lavoro che viene svolto quotidianamente dai nostri lavoratori del servizio tutela mare, in sinergia con l’Asia. Questa mattina a rotonda Diaz è stata fatta la solita raccolta per portare sulla strada i rifiuti che i camion dell’Asia hanno poi provveduto a recuperare”. Lo ha dichiarato l’assessore Francesca Menna.

“Ieri mattina – spiega Menna – è stato fatto lo stesso lavoro, ma la forte mareggiata del giorno precedente aveva determinato lo sversamento sulle nostre spiagge di un quantitativo enorme e continuo di rifiuti che si è riversato sulla spiaggia durante tutta la giornata. Bisognerebbe partire proprio da quanto accade dopo il maltempo per guardare la luna e non il dito e parlare quindi del grande problema dell’inquinamento che riguarda il mare, con la tanta plastica che si accumula sulle spiagge, con conseguenze mortali per gli ecosistemi, per gli animali e ovviamente per gli esseri umani.  Invece qualcuno – sottolinea l’assessore – pensa a sollevare polveroni che non servono all’informazione e ai cittadini. Noi stiamo collaborando in piena armonia con l’Autorità portuale per siglare un accordo che ci consegni la concessione delle nostre spiagge e che ci consentirà di muoverci con maggiore celerità e ridurre i percorsi burocratici che negli enti pubblici sono inevitabili. Intanto però non stiamo privando i cittadini delle loro spiagge, né ci stiamo “smarcando” anzi, stiamo affermando un diritto che va tutelato che è quello del libero accesso ai luoghi pubblici. Ci stiamo appellando – conclude Menna – alla responsabilità e all’intelligenza dei napoletani quella che hanno dimostrato in questi lunghi mesi di emergenza quella intelligenza che ognuno usa quando cammina per strada ed interagisce con le altre persone”.