Il Tribunale di Napoli riparte lunedì: più udienze per recuperare il tempo perduto

da | Giu 5, 2020 | Cronaca

Dopo le frizioni delle settimane scorse tra magistrati e avvocati, da lunedì prossimo al Tribunale di Napoli si riprende ritmo. Un colpo all’acceleratore dopo il difficile avvio (il 12 maggio) della fase 2 di allentamento del lockdown dovuto all’emergenza Coronavirus. Più udienze per recuperare il tempo perduto.

Premesso che “l’attuale andamento positivo  della situazione epidemiologica consente una adeguata riprogrammazione delle attività giudiziarie del settore penale”,  il presidente del Tribunale,  Elisabetta Garzo  (prima donna presidente del Tribunale di Napoli, insediatasi a fine febbraio scorso),  con decreto 140/2020 ha disposto che vi sarà un maggior numero di processi che saranno trattati quotidianamente dall’8 giugno in poi.  Una svolta.

 Per quanto riguarda i processi di rito collegiale, si passerà dai tre che sinora venivano trattati ai 5 o 6 processi collegiali al giorno, per ciascun collegio (stabilendo l’orario di inizio di ciascuno e, ove possibile, una rigorosa calendarizzazione delle attività da svolgere, così garantendo l’osservanza di tutte le condizioni di sicurezza per la salute dei giudici, degli ausiliari e delle parti presenti). L’elenco dei processi con indicazione dell’orario  di trattazione  sarà pubblicato sul sito istituzionale del Tribunale almeno sette giorni prima di quello fissato per la celebrazione dell’udienza.

Quanto ai procedimenti di rito monocratico, ciascun giudice tratterà non più cinque processi monocratici ma dieci al giorno (“individuati secondo l’ordine descritto al punto 10 del protocollo di intesa stipulato con la Procura”). I processi non inclusi tra quelli da trattare saranno rinviati in udienza nella fascia oraria dalle 9 alle 10,30. I processi che saranno effettivamente celebrati saranno individuati e comunicati mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Tribunale, almeno sette giorni prima di quello fissato per l’udienza, di un apposito elenco con date, orari e le altre indicazioni.

Le segnalazioni di urgenza o le richieste di trattazione provenienti dalle parti dovranno pervenire in cancelleria,  almeno quindici giorni prima dell’udienza,  a mezzo posta elettronica certificata.

“Non saranno inclusi nel numero massimo di processi/procedimenti da trattare  quelli per i quali le parti acconsentano alla trattazione da remoto, ove consentita dagli strumenti tecnici a disposizione”.

Procedimenti e processi saranno celebrati a porte chiuse, senza partecipazione di pubblico. “I difensori  avranno cura di recarsi in Tribunale nel rigoroso rispetto dell’orario loro comunicato e potranno sostare nelle aree antistanti l’aula di udienza osservando il prescritto distanziamento sociale e usando i dispositivi di protezione individuale”.

 Anche per i giudici di pace ci sarebbe una “apertura” ad una trattazione di un numero di procedimenti maggiore…

Svolta, dunque, al Tribunale di Napoli, anche se è impensabile tornare ai numeri precedenti (migliaia di accessi al giorno).

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Oggi sentiamo spesso parlare di casinò e di gioco d’azzardo, soprattutto per via del boom della loro controparte digitale registrato negli ultimi anni. Se è vero che il gambling si sta trasferendo in maniera sempre più consistente sul web, il fascino di alcune città...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te