De Luca firma l’ordinanza: la Campania apre agli spostamenti tra le regioni ma ecco le regole

Nella tarda serata di ieri il governatore Vincenzo De Luca firma la nuova ordinanza la numero 54: la Campania apre agli spostamenti tra le regioni ma fissa alcune regole per la sicurezza dei cittadini che avranno validità da oggi e fino al prossimo 15 giugno: controlli con termoscanner ed eventuali test e tamponi per coloro che arriveranno da altre regioni alla stazione e all’aeroporto. In caso di comparsa di sintomi occorrerà avvertire subito la Asl e il proprio medico di famiglia.

Ecco nel dettaglio quanto stabilito dall’ordinanza:

Disposizioni in tema di ingressi e rientri nel territorio regionale.
A tutti i soggetti provenienti dalle altre regioni d’Italia o dall’estero, in conformità alla disciplina
statale vigente, che faranno ingresso nel territorio regionale, fino al 15 giugno 2020 è fatto obbligo, in
caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della ASL
territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta, ove
appartenenti al Servizio Sanitario regionale della Regione Campania, per ogni conseguente
determinazione.

A tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli- Afragola, Salerno,
Benevento, Caserta, Aversa, Battipaglia, Capaccio- Paestum, Agropoli, Vallo della Lucania, Sapri,
con treni che effettuano collegamenti interregionali, o all’aeroporto, è fatto obbligo di:
– sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, in caso di temperatura pari o superiore a 37,5
C, a test rapido Covid-19 ed eventuale tampone, secondo le modalità organizzate presso le singole
stazioni o altri luoghi, in conformità a quanto previsto con il presente provvedimento.

Ai singoli Comuni individuati nel precedente punto 2.2., d’intesa con la Protezione civile
regionale, la Polfer, con il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, la Croce Rossa e la
Protezione Aziendale di RFI, è demandata l’organizzazione di postazioni di verifica per la rilevazione
della temperatura corporea, la eventuale somministrazione di test rapidi Covid-19 e i successivi
adempimenti per i casi sospetti, alla stregua delle disposizioni vigenti, per quanto di rispettiva
competenza.

Quanto all’accesso alle Isole del Golfo i viaggiatori dovranno imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli; dovranno fare la prenotazione online almeno 24 ore prima della partenza, così da consentire la più celere organizzazione dei controlli sanitari; dovranno presentarsi al’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli. Tutti dovrannosottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, se superiore a 37,5 c.c., al test rapido Covid-19. Divieto di imbarco per i viaggiatori che presenteranno una temperatura corporea superiore a 37,5 gradi.