Tamponi a campione per chi arriverà a Napoli dalle regioni del Nord

da | Giu 2, 2020 | Primo piano

Non è un passaporto sanitario del tipo di quello ipotizzato dal governatore della Sardegna. Ma lo aveva anticipato, la Campania di fronte all’apertura indiscriminata a tutti gli italiani, corre ai ripari. De Luca ha elaborato un vero e proprio “piano sanitario” che servirà, almeno in questa prima fase, a precostituire situazioni di sicurezza a tutti i cittadini della regione. Il governatore vuole insomma evitare che eventuali asintomatici possano riaprire in fronte di contagio nuovo, che rimetterebbe tutto in discussione, dopo aver raggiunto da decine di giorni numeri di infezioni molto vicine allo zero.

Per coloro che arriveranno (soprattutto se provenienti da Lombardia, Piemonte e Liguria) in treno, in aereo, o via mare sono previsti controlli a campione con tampone, e tutti saranno sottoposti alla misurazione dello stato febbrile. Per chi avrà più di 37,5 scatteranno i test sierologici immediati.

Non è comunque solo De Luca che sta correndo ai ripari. Solinas, il presidente della Sardegna non demorde. Quest’ultimo non demorde dall’idea di una sorta di passaporto sanitario, malgrado la bocciatura («è incostituzionale») ricevuta dal ministro agli Affari regionali Francesco Boccia. «La proposta di certificazione sanitaria di negatività messa da noi in campo – ha spiegato il governatore – richiede un test, purché sia accreditato dallo Stato, anche sierologico va bene. Basta questo per fare una vacanza in Sardegna, senza alcun bisogno di quarantena». Tanto che si sta ipotizzando sulla creazione di un voucher da spendere nella regione per chi volesse sottoporsi a una verifica con un test.

E anche nel Lazio dal 3 giugno saranno controllate con attenzione la stazione Termini, gli altri scali e gli aeroporti di Roma. Inoltre nel Lazio sarà potenziato il contact tracing e i casi sospetti saranno indirizzati ai drive-in, così come comunicato dall’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato che ha auspicato «il tracciamento a livello nazionale»

Quanto alla Sicilia «i turisti saranno tracciati», ha detto il governatore dell’isola Nello Musumeci. E ha spiegato che dal 5 giugno sarà attiva l’App Sicilia Sicura per chi arriva in Sicilia, che sarà facoltativa e darà la possibilità a chi arriva nell’Isola di «poter essere assistito dal personale medico dell’Unità sanitaria turistica in caso di bisogno» sottolineando inoltre che «non ci saranno limitazioni negli ingressi», ma «soltanto i controlli col termoscanner».

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

Napoli-Verona, altro che dimenticare. Vogliamo sapere

La chiusura della prima fase di preparazione al campionato suggerisce una prima serie di considerazioni e di rilievi. La parentesi di Dimaro ha confermato quanto già si sapeva sul carattere forte e carismatico del nuovo allenatore. È il suo grande pregio, unito alla...

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Giuntoli tra Adl e Spalletti

Il ds ha il compito di abbassare il tetto degli ingaggi e dare al tecnico una rosa comunque competitiva Passata la sbornia europea, testa al mercato e soprattutto al campionato. “Ricomincia da tre” la stagione 2021/22, per tre ottimi motivi che la rendono già...

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

Cosa spinge le persone ad essere cattive?

di Cinzia Rosaria Baldi * La psicologia può spiegare perché accadono fenomeni di estrema crudeltà come le violenze nel carcere a S.M. Capua Vetere Le atroci  violenze avvenute nel carcere a S.M. Capua Vetere lo scorso anno in pieno lock down e portate alla ribalta...

Il caso di Chiara, 15 anni, uccisa da un amico di 16 anni

Il caso di Chiara, 15 anni, uccisa da un amico di 16 anni

I giovani bombardati dal brutto e dal male che toglie la speranza. Genitori distratti, il silenzio degli scienziati L’omicida  sedicenne  ora racconta che sentiva la voce del diavolo,  turbato dalla serie  televisiva  “Lucifer”,  ma la razionalità dimostrata con i...

I giallorossi rivivono solo a Napoli

I giallorossi rivivono solo a Napoli

Pd e 5 Stelle uniti nel sostenere il candidato sindaco Manfredi. Ma ce la faranno a vincere? A Napoli si risperimenterà, per il momento caso unico in Italia, la coalizione Pd-5Stelle. Ricordate, è quell’alleanza tra forze assolutamente incompatibili, contro natura,...

Noemi e il murale della speranza

Noemi e il murale della speranza

“Street art” ideata dalla bambina che fu ferita in piazza Nazionale. No ai modelli negativi per i giovani Un messaggio di speranza partirà oggi da piazza Nazionale dove, salvo ritardi nell’erogazione dei permessi, nell’anfiteatro centrale sarà disegnato un murale per...

Gattuso da incapace a fenomeno

Gattuso da incapace a fenomeno

Come i media napoletani hanno trattato l’allenatore protagonista di una stagione fra luci e ombre C’è una sorta di schizofrenia dell’informazione sportiva che atavicamente si accompagna al cammino del Napoli Calcio. E mai come in questo frangente essa si è palesata...

Italia tutta gialla si torna a vivere

Italia tutta gialla si torna a vivere

Indice rt in discesa: da lunedì in tutte le regioni sarà possibile sedersi in bar e ristoranti Si torna a vivere. Come prima e più di prima. Stando attenti a non commettere l’errore di creare inutili assembramenti e circolare senza mascherine, ovviamente. Dopo la...

Voglia di tornare in campo

Voglia di tornare in campo

di Cinzia Rosaria Baldi* Il 26 aprile è stato  il giorno più atteso da adulti e ragazzi:  a Napoli è ripresa l'attività sportiva anche di contatto ma all'aperto. Un sospiro di sollievo per i tanti amanti del calcetto e dello sport amatoriale in generale, ma...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te