Vomero, in manette banda di spacciatori: rubavano nelle scuole per finanziare l’attività. Ecco il video

da | Mag 28, 2020 | Cronaca

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia Napoli Vomero, a conclusione di indagini coordinate dalla D.D.A. di Napoli, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli nei confronti di 10 soggetti (1 in carcere,  7 agli arresti domiciliari e 2 allo stato irreperibili), per i reati di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente nonché furto aggravato in danno di un istituto scolastico.


Le indagini, iniziate nel gennaio del 2018 a seguito della commissione di un furto in danno di una scuola media del quartiere Vomero, permettevano di identificare gli autori in sei giovani tutti maggiorenni i quali, dopo avere divelto una inferriata posta a protezione dell’edificio scolastico, penetravano all’interno della scuola dalla quale rubavano computer e pianole elettroniche. Subito dopo il furto nascondevano la refurtiva all’interno delle aiuole di piazza Medaglie d’Oro da dove, nei giorni successivi, la recuperavano e la vendevano ad alcuni ricettatori non ancora identificati.


Dalle indagini sviluppate in prosieguo si è accertato che il gruppo, organizzatosi con ruoli ben definiti,  utilizzava i proventi derivanti della vendita delle refurtive (tra cui quelle in danno del predetto Istituto Scolastico) per l’acquisto di sostanza stupefacente attraverso la quale avviavano un’attività di spaccio (in particolare hashish, marijuana e cocaina), la cui distribuzione avveniva con la cosiddetta modalità itinerante tra piazza Immacolata e piazza Medaglie d’Oro, piazze molto frequentate da ragazzi minorenni e maggiorenni.

Le cessioni potevano avvenire con due modalità: o  attraverso la cessione diretta  in piazza Immacolata, ove nel corso delle serate stazionavano alcuni degli indagati in attesa dei clienti, o con la cosiddetta modalità itinerante che consisteva nel ricevere l’ordinativo telefonicamente ed effettuare la consegna tramite pusher che raggiungeva il cliente a bordo di scooter.

All’epoca dei fatti uno degli indagati lavorava come barista all’interno di un bar sito in piazza Medaglie d’Oro  il quale durante lo svolgimento della sua attività lavorativa effettuava cessioni di stupefacente da dietro il bancone.


Nel corso delle investigazioni, durante le quali sono stati tratti in arresto nella flagranza di reato quattro giovani per episodi legati all’attività di spaccio, sono stati monitorati innumerevoli episodi riconducibili al gruppo ed avvenuti principalmente nelle aree del Vomero più frequentate dai giovani in cerca di sostanze stupefacenti ed in particolare in piazza Immacolata e piazza Medaglie d’Oro, accertando che molte cessioni avvenivano a favore di minori degli anni 18, permettendo così il sequestro di numerosissime dosi di hashish, marijuana e cocaina.

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Metropolitana, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te