Prezzi post-coronavirus, aumenti contenuti. Schizzano solo parrucchieri e vegetali freschi

da | Mag 26, 2020 | Cronaca

Ma dopo la crisi da coronavirus i prezzi sono aumentati? A distanza di poco più di una settimana dalle riaperture il Centro Consumatori Italia, l’associazione guidata da Rosario Trefiletti, ha fatto il punto sugli aumenti, in particolare al bar e dai parrucchieri già rilevati nella Fase 2 dell’emergenza covid-19.


Vediamo i bar: in base alle segnalazioni gli aumenti continuano ad essere moderati e quasi tutti concentrati nelle regioni del Nord del Paese e si assestano a circa un 10% di aumento.
Mentre per quanto riguarda parrucchieri e centri estetici le segnalazioni sono più omogenee in termini di territorialità geografica, comunque e fortunatamente non sono generalizzate, ma laddove esistenti si assestano purtroppo ad aumenti di un 25-30% in più.


«Non c’è alcuna motivazione che giustifichi simili comportamenti, – fa notare il presidente Trefiletti – se non il ritardo con cui si stanno realizzando le norme di agevolazione nei loro confronti esplicitate nei decreti governativi: che vanno dagli affitti, alle bollette, agli spazi esterni, ai prestiti e alla importantissima cassa integrazione in deroga per le piccole imprese».


Oltretutto, aggiunge Trefiletti, «le autorità tengano ben presente che il potere di acquisto delle famiglie non brilla certamente a causa della situazione socio-economica del Paese – disoccupazione, precariato, cassa integrazione – e che aumenti dei beni e dei servizi può portare solo una ulteriore contrazione del mercato ricadendo negativamente sulle stesse attività di impresa».


Per quanto riguarda Napoli bisogna rifarsi all’ultimo report del Comune e relativo al mese di aprile e confrontarlo con quello del mese precedente, cioè marzo e con lo stesso mese di aprile del 2019. Naturalmente per avere cognizione più precisa bisognerà attendere a giugno il report sul mese di maggio.
Ad aprile, comunque, il prezzo di prodotti alimentari e delle bevande alcoliche era aumentato dello 0,9% rispetto a marzo 2020, e del 2,4% rispetto ad aprile 2019. In aumento anche i servizi ricettivi e di ristorazione, con un +2,4% confrontato col mese scorso e +1,6% rispetto ad aprile 2019.
In picchiata invece i costi per abitazione, acqua, elettricità e combustibili: -4% sia rispetto a marzo 2020 che ad aprile 2019. Per quanto riguarda gli altri settori, invece, variazioni minime. Per esempio il costo dei trasporti era in calo dello 0,5% e dell’1,7% rispetto ai periodi di riferimento. In calo anche le comunicazioni: solo -0,2% rispetto al mese scorso, ma -2,8% in un anno.

Quanto ai generi alimentari, più in particolare si segnalava un aumento considerevole dell’8,5 per cento dei vegetali freschi.

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

Si è conclusa con un grandissimo riscontro di pubblico e critica la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, l’evento transnazionale, esperienziale ed emozionale organizzato da Scoop Travel a bordo delle navi della Msc Crociere, evento che tende a...

Porta Nolana, operazione anticontraffazione e contrabbando di tabacchi

Porta Nolana, operazione anticontraffazione e contrabbando di tabacchi

Il Comando Polizia Locale di Napoli, d'intesa con l’ANCI ed il Ministero dello Sviluppo Economico, in esecuzione delle linee guida predisposte per il “Secondo Programma di Azioni Territoriali Anticontraffazione”, ha implementato le attività di prevenzione e controllo...

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Prorogato di ulteriori 12 mesi di funzionamento della Funicolare di Chiaia. Le prove eseguite da ANM hanno dato tutte esito favorevole, confermando la sicurezza degli impianti. Pertanto nelle more dell'affidamento dei lavori di revisione ventennale e ammodernamento...

Marechiaro, riattivata la Ztl

Marechiaro, riattivata la Ztl

Nei giorni festivi e prefestivi dal 2 ottobre al 31 ottobre sarà riattivata anche la ZTL Marechiaro (delibera del 23/9/21)  con divieto di transito veicolare per la intera giornata nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; divieto di transito dalle8 alle 19...

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te