Napoli, parcometri ‘coperti’: si paga solo con l’app. Avv. Pisani: “È violazione della privacy e discriminazione”

da | Mag 24, 2020 | Cronaca

Io così la sosta non la pago! Sostituiscono le monete con app elettroniche che rubano i dati degli utenti. Ora basta: oltre al denaro non voglio arricchirli anche con i miei dati personali”. Tuona così l’avvocato Angelo Pisani, presidente dell’associazione Noiconsumatori, dopo la copertura dei parcometri presenti in città con dei teli recanti le diverse possibilità “digitali” di pagamento del ticket per la sosta che di fatto lasciano molti dubbi sulla validità delle altre modalità attive prima e certamente precludono il comune pagamento attraverso l’inserimento di monete nella macchinetta.

Se fino a qualche tempo fa, infatti, il pagamento della sosta sulle strisce blu direttamente dallo smartphone era solo una tra le opzioni proposte da Anm agli utenti nell’ottica di adeguarsi alla rivoluzione digitale in atto  per “migliorare la qualità dei servizi offerti alla collettività”, insieme ai titoli prepagati, alle schede elettroniche e naturalmente al diretto inserimento di denaro nella gettoniera, ora, stante il rivestimento comparso sulle macchinette, parrebbe essere diventata l’unica.

“Si tratta – prosegue Pisani – di un’altra orribile violazione della privacy e abuso, discriminazione e beffa soprattutto in danno di anziani ed automobilisti liberi da smartphone”.

Chi non potrà pagare attraverso una delle app proposte perché non in grado per il mancato possesso di un dispositivo idoneo, della connessione di rete o perché non in grado, come molti anziani, di stare al passo con le innovazioni digitali come potrà adeguarsi ed evitare di essere ingiustamente multato?

“Domani – annuncia Pisani – farò un esposto al garante dell privacy e chiederò sanzioni!”.

ù

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te