Le opere originali di Giordano Bruno in originale dalla Biblioteca Nazionale

da | Mag 22, 2020 | Cultura&Spettacolo

In occasione del Maggio dei Monumenti la Biblioteca Nazionale di Napoli offre l’emozione di leggere nell’edizione originale alcune delle opere più significative in italiano di Giordano Bruno, rarissimi testi i cosiddetti “dialoghi londinesi”, o anche “dialoghi italiani”, perché tutti in lingua italiana composti nel 1584 e  nel 1585 ed infine un’edizione  esclusiva, l’esemplare della traduzione francese del primo dialogo dello Spaccio della bestia trionfante curata nel 1750 da Louis Valentin de Voug.

Per i più curiosi on line si può consultare in edizione digitale integrale il Candelaio,1582, l’unica opera puramente letteraria di Giordano Bruno. La copia digitalizzata è conservata nel fondo antico della sezione Lucchesi Palli e, nella pagina antistante il frontespizio, reca l’annotazione manoscritta: “detta rarissima da tutti i Bibliografi”.​

Le opere sono dal 18 maggio  nella teca digitale accessibili a tutti in visione digitale  integrale https://tinyurl.com/y959vh6j  e  da domenica 24 maggio sul sito e sui social del Maggio dei monumenti dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli

Si possono sfogliare on line gli originali dei dialoghi del 1584:  La cena de le ceneri, De l’infinito, universo e mondi, Spaccio de la bestia trionfante,​ e ancora   De gl’heroici furori, 1585, che conclude il ciclo. Si tratta oltre che di rare edizioni di opere fondamentali , che esprimono con immediatezza,  l’originalità e la modernità del pensiero del filosofo nolano, che fu  capace di guardare oltre il suo tempo e di aprire nuovi orizzonti nello studio delle discipline antropologiche e cosmologiche, demolendo il sistema aristotelico-tolemaico, assunto a dogma dalla Chiesa. 

Tra le opere proposte in lettura il “Candelaio. Comedia del Bruno Nolano achademico di nulla achademia, detto il fastidito. In Pariggi, Appresso Guglelmo Giuliano. Al segno de l’Amicitia, 1582. “: una commedia in cinque atti ambientata nella Napoli del secondo Cinquecento in un italiano popolare che utilizza termini in latino ma più spesso spesso voci   dialettali. L’opera, dalla trama complicatissima, è una satira pungente contro i classicisti, la pedanteria accademica,sulle passioni che affievoliscono o sconvolgono la ragione umana e sulla fortuna  che trascina l’uomo a suo piacere .La commedia più volte riadattata  in teatro, ha anche ispirato la fiction di Canale 5 Il tredicesimo apostolo – Il prescelto .

Musica, ecco “Niente è niente”

Musica, ecco “Niente è niente”

Il nuovo progetto musicale degli artisti partenopei Olga De Maio e Luca Lupoli che unisce pop e lirica Si chiama “Niente è niente” il nuovo progetto discografico del soprano Olga De Maio e del tenore Luca Lupoli, noti artisti lirici partenopei ed internazionali,...

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

Il retroscena del libro del noto giornalista-scrittore sul santo protettore degli ammalati “Ho avuto due infarti nel giro di nove mesi, e ogni volta dicevo ‘San Ciro, pensaci tu, patrono del paese’. Sto ancora qui, e allora ho scritto un libro sul millenario culto del...

Il Gran Concerto di Capodanno

Il Gran Concerto di Capodanno

Musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi al Teatro delle Palme Il Gran Concerto di Capodanno: tra musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno in allegria e spensieratezza. Il primo gennaio 2022, alle ore...

L’album omaggio a Pino Daniele

L’album omaggio a Pino Daniele

Il nuovo disco strumentale del musicista napoletano Sergio Esposito dedicato al grande artista “In questo viaggio appassionato non è stato semplice individuare, tra le tante e diverse ‘perle’ del suo repertorio, quelle che meglio potessero adattarsi al nostro organico...

I grandi concerti delle festività

I grandi concerti delle festività

Due incredibili appuntamenti con la musica e il belcanto con gli artisti dell’associazione Noi per Napoli L’8 dicembre con la Festa dell’Immacolata si entra e si inizia a vivere, respirare l’atmosfera vera e propria del Natale e l’associazione culturale Noi per Napoli...

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Grande successo ieri sera al ristorante Le Stanze a Capo Posillipo degli Alma Partenopea per un concerto sold out davanti a un pubblico entusiasta per la loro musica. La band composta da Gianni Guarracino alla chitarra, Andrea Carboni alle percussioni e Leo D’Angelo...

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te