Le opere originali di Giordano Bruno in originale dalla Biblioteca Nazionale

da | Mag 22, 2020 | Cultura&Spettacolo

In occasione del Maggio dei Monumenti la Biblioteca Nazionale di Napoli offre l’emozione di leggere nell’edizione originale alcune delle opere più significative in italiano di Giordano Bruno, rarissimi testi i cosiddetti “dialoghi londinesi”, o anche “dialoghi italiani”, perché tutti in lingua italiana composti nel 1584 e  nel 1585 ed infine un’edizione  esclusiva, l’esemplare della traduzione francese del primo dialogo dello Spaccio della bestia trionfante curata nel 1750 da Louis Valentin de Voug.

Per i più curiosi on line si può consultare in edizione digitale integrale il Candelaio,1582, l’unica opera puramente letteraria di Giordano Bruno. La copia digitalizzata è conservata nel fondo antico della sezione Lucchesi Palli e, nella pagina antistante il frontespizio, reca l’annotazione manoscritta: “detta rarissima da tutti i Bibliografi”.​

Le opere sono dal 18 maggio  nella teca digitale accessibili a tutti in visione digitale  integrale https://tinyurl.com/y959vh6j  e  da domenica 24 maggio sul sito e sui social del Maggio dei monumenti dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli

Si possono sfogliare on line gli originali dei dialoghi del 1584:  La cena de le ceneri, De l’infinito, universo e mondi, Spaccio de la bestia trionfante,​ e ancora   De gl’heroici furori, 1585, che conclude il ciclo. Si tratta oltre che di rare edizioni di opere fondamentali , che esprimono con immediatezza,  l’originalità e la modernità del pensiero del filosofo nolano, che fu  capace di guardare oltre il suo tempo e di aprire nuovi orizzonti nello studio delle discipline antropologiche e cosmologiche, demolendo il sistema aristotelico-tolemaico, assunto a dogma dalla Chiesa. 

Tra le opere proposte in lettura il “Candelaio. Comedia del Bruno Nolano achademico di nulla achademia, detto il fastidito. In Pariggi, Appresso Guglelmo Giuliano. Al segno de l’Amicitia, 1582. “: una commedia in cinque atti ambientata nella Napoli del secondo Cinquecento in un italiano popolare che utilizza termini in latino ma più spesso spesso voci   dialettali. L’opera, dalla trama complicatissima, è una satira pungente contro i classicisti, la pedanteria accademica,sulle passioni che affievoliscono o sconvolgono la ragione umana e sulla fortuna  che trascina l’uomo a suo piacere .La commedia più volte riadattata  in teatro, ha anche ispirato la fiction di Canale 5 Il tredicesimo apostolo – Il prescelto .

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì 8 Giugno, alle ore 15,30, nellʼincantevole cornice di Castel SantʼElmo, a Napoli,si terrà la manifestazione conclusiva della XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”, fondato e presieduto dalla scrittrice e giornalista Carmela...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

In libreria entro fine primavera il secondo giallo del giornalista Giovanni Taranto Torna il Capitano Giulio Mariani: entro fine primavera la seconda inchiesta del detective dell’Arma protagonista ci dei gialli del giornalista Giovanni Taranto sarà sugli scaffali di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te