Covid-19: La Svezia, che ha detto no al lockdown, ha il tasso di mortalità più alto nel mondo

da | Mag 20, 2020 | Cronaca

In un giorno sono stati registrati ben centoseimila contagi da Covid-19 in tutto il mondo. Il dato viene ufficializzato dal direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus​, nel consueto briefing sul Covid-19 nel corso del quale ha chiarito che per uscire dalla pandemia del Coronavirus “la strada è ancora lunga”

E infatti ha dichiarato che “nelle ultime 24 ore sono stati riportati all’Oms 106.000 nuovi casi di Coronavirus, il numero più alto in un giorno da quando è iniziata la pandemia. Quasi due terzi di questi sono stati registrati in solo quattro Paesi.

Un dato eloquente riguarda la Svezia, Paese in cui si sbeffeggiava all’Italia per l’emergenza Coronavirus e dove non è stato applicato nessun lockdown: ora la Svezia è il Paese con il più alto tasso di mortalità pro capite per Coronavirus nel mondo.

La Svezia, infatti, ha superato la Gran Bretagna e anche l’Italia e il Belgio secondo i dati raccolti dal sito internet Our World in Data. Nel dettaglio si evince che la Svezia ha avuto 6,08 decessi per milione di abitanti al giorno su una media mobile di sette giorni tra il 13 maggio e il 20 maggio. Questo, secondo la stessa fonte, è il tasso di mortalità più alto del mondo, al di sopra del Regno Unito, del Belgio e degli Stati Uniti, che hanno rispettivamente 5,57, 4,28 e 4,11.

Altri 88 morti

Altre 88 persone affette da Coronavirus in Svezia sono morte, con il bilancio totale che sale a 3.831 decessi nel Paese, con il più alto tasso di mortalità al mondo, secondo il sistema di tracciamento del Financial Times. Le autorità sanitarie svedesi hanno registrato 724 positivi al test nelle ultime 24 ore (totale 31.523). La Svezia non ha seguito la maggioranza dei Paesi a livello mondiale nelle misure di lockdown e non ha chiuso le aziende per contenere il virus e adesso, scrive sempre Ft, i Paesi vicini, Danimarca, Norvegia e Finlandia temono i rischi di riaprire i confini.

La decisione di non chiudere il Paese e fermare tutte le attività ha ricevuto molte critiche, ma anche diversi estimatori dell’approccio di Stoccolma alla pandemia. Ma nelle ultime settimane, mentre in molte zone d’Europa duramente colpite dal Coronavirus, i dati dei morti sono in calo, come in Spagna, Italia, Francia, in Svezia restano alti.

Eppure poche settimane fa la Svezia criticò l’Italia e l’Oms stessa definì la Svezia un modello da seguire nella lotta al Coronavirus. 
Il governo di Stoccolma, con interviste della ministra degli Esteri e note ufficiali delle ambasciate, difese a spada tratta la scelta che tanto stupiva tutti di non applicare alcun lockdown. Inoltre in risposta ai dubbi di vari epidemologi italiani che sostenevano che la Svezia avrebbe poi avuto una ripartenza più lenta, alcuni blog svedesi se la presero a male citando addirittura la Nazionale (“Ce l’avete ancora per la mancata qualificazione al mondiale?”) oppure spiegando che “gli italiani non capiscono ma che la filosofia di vita degli svedesi propende per un approccio meno invasivo nella lotta al Coronavirus”.

Sarà, ma intanto visti i dati degli ultimi giorni e visto il risultato, sicuramente sarebbe stato meglio applicare il lockdown anche in Svezia.

Chiude Benincasa, il maestro del babà

Chiude Benincasa, il maestro del babà

La crisi dovuta all’epidemia e l’inesorabile incidenza dell’anagrafe hanno provocato un’altra chiusura illustre nel panorama commerciale napoletano e del Vomero in particolare. Ha abbassato le serrande in questi giorni la pasticceria Benincasa di via Suarez, un punto...

Il geologo Caniparoli  e le cause delle voragini

Il geologo Caniparoli e le cause delle voragini

Naturalmente non mancano i commenti sui social in merito al crollo al cimitero di Poggioreale. Per il geologo Riccardo Caniparoli, la causa dei crolli è la subsidenza (abbassamento del terreno dovuto a cause naturali o all’attività dell’uomo). Secondo Caniparoli, che...

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te