La “generazione Nutella” ai tempi del Coronavirus

da | Mag 17, 2020 | Cultura&Spettacolo

di Silvana Lautieri

La “generazione nutella” in tempi di coronavirus: potremmo definire così il difficile passaggio dall’infanzia all’adolescenza di molti giovanissimi, una fase  che Kundera chiama “Frontiera e Intervallo”. Un’età in cui non avendo  più bisogno delle cure costanti dei genitori, il giovane adolescente  scopre l’indipendenza e ne avverte però l’inutilità essendo, questa indipendenza, ancora separata dal mondo pratico. Ne prendiamo atto quando  un evento straordinario ci pone di fronte ai cambiamenti, “al cambiamento”, quella rivoluzione del nostro quotidiano che mette in discussione modalità e pseudo certezze che apparivano come  sicuro ancoraggio alla navicella del proprio vagabondare. È accaduto con il Covid-19, con un virus sconosciuto che ha costretto un’intera generazione di adolescenti, e non solo, a porsi il problema  del “cosa fare” (con conseguenziale noia!) in una società improvvisamente priva di consumi che non ha mai aiutato i minorenni a distinguere l’essenziale dal superfluo.

È accaduto perché sono stati vanificati, in nome di strane mode, quei messaggi che molte famiglie, tra sforzi e difficoltà, hanno cercato di trasmettere ai loro figli, spesso senza risultato, perché sui sentimenti di condivisione è prevalso l’uso  e l’abuso del dio denaro: soldi e trasgressività. Ci pare questa, infatti, la miscela che ha reso fragile buona parte degli adolescenti dei nostri tempi. Ed il fatto che i nostri figli ne siano immuni non significa che il problema non esista: ne sono  testimonianza anche i tantissimi episodi di alcolismo e di bullismo (l’ultimo è di poche ore fa ai Colli Aminei) a danno di altri adolescenti: per apparire, per darsi un’identità  fasulla, o per “ammazzare il tempo“. 

D’improvviso, però il vuoto, quell’isolamento forzato e necessario che amplifica i problemi e che fa considerare  quanto inadeguata e poco opportuna sia stata  la moda del comodo cameratismo sostenuto negli anni passati da certi teorici del costume e del linguaggio a sostegno del rapporto amicale genitori-figli 

Un  messaggio  che non ha tenuto in conto del fatto che i nostri ragazzi hanno bisogno di modelli, di ruoli a cui far riferimento e che indichino loro la strada, quella strada fatta di esperienza  che insegna il valore della  rinunzia  e dei  sacrifici  perché  senza fatica, pazienza, impegno, umiltà non si cresce, né si diventa adulti.

Il Covid 19 ha messo in crisi buona parte di quella che Giacomo D’Aquino , neuropatologo, chiama “ la generazione nutella” , una generazione  cresciuta senza crescere, senza desiderare, spesso senza essere preparata ad affrontare quella corsa ad ostacoli che è la vita. Di qui la scoperta, durante una pandemia, del vuoto, dei tanti vuoti che nell’isolamento forzato delle mura della propria casa, ha costretto ad interrogarci su quella cultura dei diritti che troppo a lungo  ha oscurato quella dei doveri. Una memoria per gli adulti perché possano aiutare a crescere nella direzione giusta i propri adolescenti. Una memoria necessaria per tempi di inevitabili rinunzie, una memoria necessaria per i tempi a venire perché c’è fame di salute etica, di sanità morale, di padri, di madri, di politici, di religiosi che insegnino a rispettare sé stessi e gli altri perché senza modelli di identificazione si perde l’identità. Soprattutto si perde l’idealità.

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì 8 Giugno, alle ore 15,30, nellʼincantevole cornice di Castel SantʼElmo, a Napoli,si terrà la manifestazione conclusiva della XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”, fondato e presieduto dalla scrittrice e giornalista Carmela...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te