È partita ieri al Cotugno di Napoli la sperimentazione della plasmaterapia, la cura che si basa sugli anticorpi contenuti nel sangue dei guariti che permettono ad altri ammalati di rispondere subito al virus. I primi a donare sono stati proprio i medici dell’Ospedale che si erano infettati e che ora sono guariti.

“Un gesto di grande umanizzazione, i medici che hanno lavorato al letto dei pazienti Covd positivi si sono contagiati loro stessi e oggi donano il loro plasma per poter vedere guarite le altre persone che dovessero contagiarsi” commenta Maurizio Di Mauro, direttore generale dell’Azienda Dei Colli.

Il nuovo ambulatorio è quindi attivo e aperto ai pazienti guariti dal virus: il reclutamento dei donatori avverrà su base volontaria. Seguirà il trattamento del plasma prelevato che al termine della procedura poi essere infuso nei pazienti malati. “Il Cotugno – ha aggiunto Maurizio Di Mauro  – ha dato tutto con i suoi operatori, infermieri, medici, tecnici che hanno affrontato la pandemia. Oggi avviamo questo protocollo che ci consente di trattare soggetti Covid positivi con anticorpi specifici, è una terapia che speriamo possa dare un buon risultato. Oggi a donare sono i medici, abbiamo creato una rete di umanizzazione che parte dal contagio e finisce all’aiuto ad altri malati”.