Il Napoli per colpa di Gattuso sarà costretto a vendere Meret

da | Mag 14, 2020 | Calcio Napoli

Le indiscrezioni che circolano in questi giorni di calcio non giocato sul futuro di Meret sono allarmanti. Sembra proprio che il gigante friulano debba lasciare il Napoli. Il tutto per un capriccio assolutamente incomprensibile di Rino Gattuso, fissato sul fatto che Meret non è bravo a giocare con i piedi. E che gli ha preferito Ospina, che giocando con piedi, si è fatto dribblare da Immobile ed ha fatto perdere due punti al Napoli che peserebbero come macigni semmai il campionato dovesse riprendere .Cosa sempre più improbabile.

Ma torniamo a Meret. Il ragazzo da titolare inamovibile è scivolato a riserva. Ed avrebbe perso per colpa dei capricci del tecnico anche il posto in Nazionale se si fossero disputati gli Europei. Un delitto, tanto più che Meret avrà un futuro assicurato e semmai davvero De Laurentiis si decidesse a venderlo farebbe la stupidaggine più grossa della sua carriera. Ma il presidente di fronte all’impuntatura del tecnico e di fronte ad un’offerta congrua che non mancherà (gli altri mica son fessi) cederà. Il problema è che il Napoli avrebbe individuato il sostituto in Sepe, un altro talento cresciuto nel vivaio e scappato da Napoli perché all’epoca Sarrì, se fosse rimasto senza portieri, gli avrebbe magari preferito Insigne, con il suo metro e sessanta pur di non farlo giocare. Ammesso quindi che Sepe tornasse è chiaro che pretenderebbe il posto da titolare. Ma Gattuso è innamorato di Ospina (che ci ha fatto perdere due punti) e quindi avremmo un’altra stagione con musi lunghi e polemiche.Lo stesso Meret del resto non vorrà certo stare ancora a Napoli a scaldare la panchina e non è escluso che in questo lungo periodo non possa aver avuto, attraverso il suo procuratore, contatti con alcune squadre italiane che farebbero follie per assicurarselo. Prime fra tutte le milanesi, con l’Inter che prima o poi deve trovare un erede ad Handanovic e il Milan che è invece alla ricerca del sostituto di Donnarumma, che verrà ceduto. In definitiva se ill Napoli dovesse privarsi di Meret, e visto che Gattuso, nonostante i buoni risultati prima o poi chiuderà la sua esperienza a Napoli, finirà con De Laurentiis che si pentirà amaramente di avergli dato ascolto.

Dieci anni del Napoli femminile

Dieci anni del Napoli femminile

Una festa che meglio non poteva riuscire. I dieci anni del Napoli Femminile dalla prima promozione in A sono stati un tripudio di emozioni, ricordi, sfrenata allegria e anche calcio. Un evento organizzato con dovizia di particolari dal gruppo fondatore della società...

Napoli, l’aria è pesante

Napoli, l’aria è pesante

Giocatori che vanno via, altri che vogliono andar via, il futuro azzurro è tutto da inventare, e Spalletti… Insigne emigrato d’oro in Canada, Ospina che stacca il telefono che manco “piange”, ricordando una bella canzone di Domenico Modugno, Ciro Mertens che dal...

Procuratori? No, mediatori

Procuratori? No, mediatori

Scandalo infinito, impazza il calciomercato e crescono gli affari. Il coraggio di Iervolino che si è ribellato Le vicende quasi parallele del divorzio di Sabatini dalla Salernitana e della richiesta dei legali di Mertens (4 milioni netti più 800 mila euro di...

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

Presidente De Laurentiis ora basta! Adesso stai esagerando, continuando a prendere in giro un popolo di tifosi calorosi e appassionati che hai anestetizzato con le tue controverse esternazioni prive di senso. Anzi, a senso unico: il tuo. Hai sempre messo in cattiva...

Santo subito

Santo subito

Gioite amori, amorini e Cupidi. Abbiamo un santo in più che ci protegge e si espone all'umano sacrificio di sofferenze e critiche feroci come novello Salvatore. E' lui, San Aurelio da Roma, cittadino del mondo ora innamorato perso di Partenope e dei suoi abitanti,...

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te