clima a a napoli si vive bene

“Meraviglia Italiana”, un portale, un magazine, con premio e menzioni per scoprire e promuovere l’eccellenza del Belpaese e quella dell’Italia all’estero

Avviata con importanti patrocini istituzionali nel 2010, l’iniziativa torna in campo aprendosi alle “Meraviglie italiane nel mondo” e alle “Meraviglie italiane del gusto” per favorire la rinascita del Belpaese e allargare la platea dei suoi estimatori e fruitori.

Roma, 7 luglio 2020 – In un momento in cui il Paese ha urgente esigenza di individuare nuove strategie di crescita e sviluppo, desideriamo segnalare il rientro in campo e il rilancio di “Meraviglia Italiana” www.meravigliaitaliana.it un progetto nato nel 2010 in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, con il patrocinio della Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri-Ministro della Gioventù e Ministro del Turismo, Ministero dei Beni e Attività Culturali, oltre quello di numerose Regioni ed Enti locali.
Un progetto che oggi si rilancia, imboccando nuove strade. L’obiettivo resta sostanzialmente uguale: far scoprire nuove ricchezze “nascoste” del Paese, “Meraviglie italiane” che non ci si immagina, oltre quelle che tutti conosciamo e amiamo, per un tuffo (soprattutto le nuove generazioni) nella storia, l’arte, la bellezza e l’unicità del nostro straordinario Paese. Un contributo, insomma, perché sempre più persone possano scoprire e godere dei suoi tesori. E con ciò, uno stimolo all’acquisizione di competenze e l’avvio di percorsi di iniziativa imprenditoriale.
Accendendo al sito di Meraviglia Italiana, è possibile proporre una “Meraviglia” scelta tra i settori dei beni culturali, delle manifestazioni e tradizioni, delle eccellenze enogastronomiche, dei paesaggi e punti panoramici, dei siti culturali, al fine di censirle, raccontarle, promuoverle e in ultimo “premiarle” facendole apprezzare dal grande pubblico. Il progetto nasce anche per stimolare lo sviluppo di una più forte coscienza civica sulla effettiva necessità di tutelare e valorizzare i “beni pubblici”, illuminando la “vetrina” del Paese con queste sue meraviglie “nascoste”, connettendole al rispettivo territorio e a sempre nuovi target.
“ Oggi – spiegano Carmelo Lentino e Roberto Messina, i due giornalisti cui si deve il progetto, rispettivamente presidente e direttore di Meraviglia Italiana – questa iniziativa si mette nuovamente al servizio del Paese continuando l’opera di valorizzazione del patrimonio, ma dovendo reinventarsi alla luce dei profondi cambiamenti economici e sociali. Fedele alla sua mission, imbocca con decisione ed entusiasmo altre strade virtuose ritenute utili a ‘leggere’ e sostenere i suoi obiettivi di sempre e a stimolare ad affrontare l’inedito scenario che ci attende. In tal senso compie un deciso passo avanti con l’impegno per la valorizzazione del made in Italy: non solo storia, cultura, arte, le nuove circostanze impongono la valorizzazione di settori chiave come l’artigianato, l’enogastronomia, l’italianità all’estro, settori che esprimono altrettanto bene chi siamo e cosa sappiamo fare, e la nostra celebrata capacità creativa, che da grande tradizione sa farsi innovazione e risorsa
Il “bollino” di Meraviglia Italiana, così, certifica bellezza e unicità di tante nuove realtà, e ne favorisce la riscoperta e promozione con il primo, nuovo obiettivo, lo “screeening”, l’approfondimento e la certificazione delle “Meraviglie Italiane nel Mondo” gettando nuova luce su “opere e giorni” degli italiani oltre confine.
L’altro è “Meraviglia Italiana del Gusto”, sterminato ed inesauribile “viaggio” tra le ricchezze del made in Italy enogastronomico, il rapporto tra prodotto e retroterra che lo genera, i “territori del gusto”, le “città del gusto” che segnano la formidabile mappa italiana. L’Italia, paese d’origine della dieta mediterranea, riconosciuto modello virtuoso di salute e Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 2010, possiede una “fortuna” alimentare unica al mondo, frutto di storia millenaria, saperi e sapori, sensibilità e competenze, saggezze antiche e radicate. Una sostanza fondata sulla biodiversità, che non può essere sepolta sotto una cenere di disattenzione, ma al contrario, quale “must”, impiegata per il recupero e la difesa di un atteggiamento sano nei confronti del cibo e dell’ambiente in cui esso si produce e consuma.
La naturale vocazione economica italiana, si sa, è il turismo, sua seconda industria. Con arte, cultura, eventi e gastronomia a fare da ineguagliabile corollario, mirabilmente sintetizzati in tanti luoghi della penisola, talvolta poco conosciuti, che Meraviglia Italiana si appresta a riscoprire, raccontare e portare per il mondo, invitando a difenderle e averne cura…

Carmelo Lentino e Roberto Messina
Presidente e Direttore di Meraviglia Italiana