Nelle ultime ore un twitter al fulmicotone e un fondo su Libero. Feltri ormai non lo ferma più nessuno. E poiché ormai sta diventando ripetitivo e stantìo i suo attacchi contro il Sud appaiono sempre più malinconici e privi di effetto. Ottengono solo l’effetto di scatenare le reazioni in rete. E sotto sotto è forse proprio quello che vuole il giornalista bergamasco.

Per onore di cronache riportiamo comunque le sue ultime sparate.

“Antonio Esposito mi dà del pirla sul Fatto dicendo che il Sud è la culla della civiltà. Vero. Ma ora vista la sua arretratezza gestita dalle mafie ne è diventata la bara. Da qui la sua inferiorità sociale ed economica”. Un delirio. È la nota scritta da Feltri su Twitter.

E su twitter non sono mancate le risposte. “Da Calabrese, ti dico che hai perfettamente ragione. Ma la colpa è anche di chi doveva intervenire e non è intervenuto. Il nord è connivente! Quindi, sarebbe ora di finirla con gli scontri tra idioti del nord e idioti del sud, sarebbe un primo passo”

E poi ancora: “Ti dovresti vergognare, generi solo odio”, “Sarò forse giovane io per capire direttore, ma da milanese e lombardo, non ho mai trovato inferiori i meridionali e anzi credo sia ora di smetterla con etichette che ledono ed offendono”.

Non contento nelle stesse ore Feltri ha pubblicato un editoriale sul quotidiano Libero soffermandosi ancora una volta sui Meridionali: ”Come se fosse una novità che nel Mezzogiorno non vi sono ovunque infrastrutture adeguate ai tempi: per realizzare l’autostrada Salerno-Reggio Calabria c’è voluto un quarto di secolo, per arrivare a Matera con mezzi pubblici bisogna fare testamento, l’aeroporto reggino ha traffici limitati ed i voli lì destinati applicano tariffe esagerate. Mi fermo qui per non tediarvi, ma ribadisco che l’arretratezza del Sud non è una mia invenzione basata su antipatia verso nostri connazionali che abitano da Roma in giù, bensì una realtà indiscutibile di cui è colpevole una classe politica cieca e inetta che ha abbandonato terre meravigliose. Mai stati a Lecce? Per giungerci da Milano devi prendere l’aereo e atterrare a Brindisi. Poi sei costretto a usare la macchina per raggiungere la città salentina. Vi appare normale? Poi se io sostengo che alcuni meridionali vivono in condizioni di inferiorità a paragone del resto del Paese vengo sbranato, tacciato di sacrilegio. L’ordine dei giornalisti ha già annunciato che mi processerà perché ho dichiarato quanto è chiaro a chiunque abbia occhi sani”.

Gli ha risposto anche il giornalista Liberato Ferrara sul sito Persemprenapoli.it: “Caro Feltri, sono pronto a sottoscrivere a sangue queste considerazioni. Vere al 100%. Potremmo anche discutere del perché ci siano queste differenze, ma non è questo il punto. Sono verità incontrovertibili, ma non hanno nulla a che vedere con quanto detto da Giordano. Delle due l’una: o sei un pessimo comunicatore (e non sembra), o stai ciurlando nel manico. Magari pensando che al Sud abbiamo anche un quoziente intellettivo inferiore…”.