Paura nuovo esodo dal Nord, l’appello di de Magistris: “Tamponi per chi arriva da altre Regioni!”

de magistris

Da sindaco di Napoli chiedo che per le persone che giungono da altre Regioni siano fatte dalle autorità sanitarie regionali i tamponi, questo a tutela dell’interessato e a tutela dei familiari dove si recheranno nella residenza o nel domicilio, magari persone anziane e a tutela della comunità!”. Dopo le allarmanti notizie giunte ieri dei posti esauriti su treni, bus e aerei dal Nord verso il Sud d’Italia a partire dal 4 maggio, in un video sulla sua pagina Facebook il primo cittadino rivolge il suo appello agli organi della sanità Campana perché si metta in atto una strategia atta a prevenire una nuova ondata di contagi.

“Il presidente del Consiglio del ministri -con l’ultimo decreto pubblicato lunedì – spiega de Magistris – ha previsto che le persone possano raggiungere la propria residenza o il proprio domicilio nelle altre parti d’Italia. Arrivano notizie che dal 4 di maggio molte persone si sposteranno da Nord verso Sud. Non facciamo l’errore dell’8 marzo – ricorda il sindaco – quando senza controlli preventivi migliaia di persone sono scese nelle Regioni meridionali e sono aumentati i contagi perché il virus era già molto forte in alcune regioni del Nord. Non rendiamo vani gli sforzi che il popolo italiano, in questo caso il popolo napoletano ha fatto in tutti questi mesi: tamponi per tutte le persone che si mettono in viaggio per raggiungere la residenza o il domicilio!”.

Nella serata di ieri anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, aveva espresso la sua preoccupazione per il massiccio numero di rientri previsti, invocando maggiori controlli sulle motivazioni degli spostamenti che dovranno essere autocertificati e invitando chiunque rientrerà a segnalare all’Asl di competenza il proprio arrivo, così da poter procedere a controlli nei 15 giorni successivi.