Paura nuovo esodo dal Nord, l’appello di de Magistris: “Tamponi per chi arriva da altre Regioni!”

da | Apr 30, 2020 | Cronaca

Da sindaco di Napoli chiedo che per le persone che giungono da altre Regioni siano fatte dalle autorità sanitarie regionali i tamponi, questo a tutela dell’interessato e a tutela dei familiari dove si recheranno nella residenza o nel domicilio, magari persone anziane e a tutela della comunità!”. Dopo le allarmanti notizie giunte ieri dei posti esauriti su treni, bus e aerei dal Nord verso il Sud d’Italia a partire dal 4 maggio, in un video sulla sua pagina Facebook il primo cittadino rivolge il suo appello agli organi della sanità Campana perché si metta in atto una strategia atta a prevenire una nuova ondata di contagi.

“Il presidente del Consiglio del ministri -con l’ultimo decreto pubblicato lunedì – spiega de Magistris – ha previsto che le persone possano raggiungere la propria residenza o il proprio domicilio nelle altre parti d’Italia. Arrivano notizie che dal 4 di maggio molte persone si sposteranno da Nord verso Sud. Non facciamo l’errore dell’8 marzo – ricorda il sindaco – quando senza controlli preventivi migliaia di persone sono scese nelle Regioni meridionali e sono aumentati i contagi perché il virus era già molto forte in alcune regioni del Nord. Non rendiamo vani gli sforzi che il popolo italiano, in questo caso il popolo napoletano ha fatto in tutti questi mesi: tamponi per tutte le persone che si mettono in viaggio per raggiungere la residenza o il domicilio!”.

Nella serata di ieri anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, aveva espresso la sua preoccupazione per il massiccio numero di rientri previsti, invocando maggiori controlli sulle motivazioni degli spostamenti che dovranno essere autocertificati e invitando chiunque rientrerà a segnalare all’Asl di competenza il proprio arrivo, così da poter procedere a controlli nei 15 giorni successivi.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te