Record di pizze a domicilio. E record di sconsiderati a via Caracciolo

da | Apr 28, 2020 | Cronaca

Il 27 aprile era il primo giorno in cui valevano le nuove norme transitorie emanate da De Luca. Ed è accaduto di tutto. Due record, uno negativo ed uno positivo. Cominciamo dal negativo: negli orari consentiti una folla di folli si è riversata sul lungomare a correre e passeggiare e tantissimi erano senza mascherine. Veramente si corre il rischio di vanificare i sacrifici di chi è rimasto due mesi chiudo in casa e continua a rimanervi. La delibera di De Luca parla chiaro: maglie allentate, ma nei pressi della propria abitazione. Non è pensabile che quei pazzi che si sono riversati a via Caracciolo fossero solo abitanti del luogo. Si spera ora che vengano adottate le adeguate contromisure.

Positivo invece il primo giorno di consegna a domicilio dei pasti, con numeri da record. Era prevedibile, del resto. Boom soprattutto per l la pizza, che ha fatto registrare un vero e proprio primato di ordinativi, come riporta il Corriere del Mezzogiorno.

In città il totale è stato di 60mila pizze. La Masardona ha fritto duecento calzoni, esauriti alle 18, 12 Morsi ha mandato in giro 30 cene a base di panini, le pizzerie hanno sfornato una media di 150 pizze ciascuna. Al Vomero Egidio Errone, front man e titolare di Puok e Med, così come anche tanti altri, ha denunciato le imperfezioni dell’ordinanza regionale che autorizza il delivery per pizzerie e ristoranti, ma non per le attività che fanno solo take away, che sono assimilate ai bar.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te