Dalla Fondazione Grimaldi strutture sanitarie anti-Covid al Cotugno

da | Apr 22, 2020 | Cronaca

La Fondazione Grimaldi ha avviato il finanziamento integrale di un progetto di upgrade tecnologico per l’Ospedale Cotugno, centro di eccellenza in Campania e tra i più accreditati in Italia per la cura del COVID-19. L’investimento è teso a dotare gli operatori sanitari dell’Ospedale Cotugno di tecnologie avanzate necessarie alla diagnosi e alla terapia precoce delle complicanze dei pazienti COVID-19 positivi.

Il progetto prevede, nel reparto di Radiologia dell’ospedale – diretto dal dottor Coppola –  la realizzazione di una nuova sala di diagnostica con acquisto di una TAC General Electric di ultima generazione in configurazione dedicata agli ammalati di COVID-19. I lavori – terminati nel tempo record di 12 giorni – sono stati completati ieri.

Per il reparto di Fisiologia Respiratoria -diretto dal dottor Fiorentino- la Fondazione ha avviato per le sale di terapia sub-intensiva ed intensiva l’acquisto di 22 monitor General Electric e due centrali monitoraggio, la sostituzione di tutti gli impianti elettrici, il rinnovo e la messa in rete dei sistemi di monitoraggio e la creazione di un controllo remoto delle postazioni dei pazienti atta ad aumentare l’efficacia di cura e ridurre il rischio contagi. 

Il progetto è stato concordato con la Direzione Generale dell’Ospedale Cotugno diretta dal Dr. Maurizio Di Mauro e con il dottor Corcione Responsabile dei Servizi di Anestesia e Rianimazione degli Ospedali Riuniti dei Colli. Il coordinamento attivo dei dottori Vincenzo Argenzio e Raffaele Russo ha visto la creazione di una task-force costituita da medici, ingegneri, tecnici e aziende che in perfetta sintonia si sono adoperati per procedere in tempi rapidi ai lavori di adeguamento dei locali.

Oltre al sostegno all’Ospedale Cotugno, la Fondazione Grimaldi ha acquistato per l’Ospedale Cardarelli due ventilatori polmonari modello NV Graphnet Advance, che doteranno i posti letto del reparto di Terapia Intensiva Padiglione M dedicati a pazienti sospetti Covid affetti da patologie polmonari.

Con questi investimenti la Fondazione Grimaldi ha voluto esprimere una volta di più vicinanza e solidarietà con tutta la popolazione della Regione  Campania, partendo dalle famiglie che versano in maggiore disagio, premiando la capacità operativa dei centri di eccellenza cittadini nella lotta alla pandemia e favorendo fattivamente le più efficaci cure del contagio.

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te