Cibi a domicilio, De Luca conferma il sì all’anticipo, ma non dà la data. Duemila euro a chi è rimasto chiuso

da | Apr 17, 2020 | Cronaca

Nella conferenza tenuta in diretta televisiva nel primo pomeriggio il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha confermato l’intenzione di dare un’accelerata all’apertura di alcune attività, tra cui quelle della consegna di pizze e di cibi da asporto a domicilio.

“Stiamo valutando con i nostri tecnici, effettivamente posiamo anticipare rispetto al 3 maggio alcune attività tipo quelle delle consegne a domicilio. Nelle prossime ore decideremo. Se abbiamo bloccato questa situazione non è per cattiveria, ma perché a Lauro di Nola un commerciante che operava in tal senso ha contagiato tutta la sua famiglia e la cerchia di clienti e siamo stati costretti a chiudere l’intero paese. Occorre cautela e soprattutto il rispetto di tutte le regole da parte di chi dovrà effettuare la consegna”. In definitiva questa attività verrà quanto prima sbloccata, ma rispetto alla data filtrata in un primo momento, cioè lunedì prossimo, De Luca è stato vago e non l’ha confermata.  “Abbiamo un territorio con una spaventosa concentrazione di abitanti. Daremo duemila euro alle pizzerie e a tutti gli esercizi che sono stati costretti a stare chiusi. Chi è rimasto aperto non avrà contributi. Stiamo ragionamento sulla possibilità di anticipare la consegna a domicilio, ma la decisione la prenderemo in base agli sviluppi dell’epidemia”.


“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te