Coronavirus, addio a Luis Sepulveda

da | Apr 16, 2020 | Cronaca

Il Coronavirus si è portato via anche lui: lo scrittore cileno Luis Sepulveda è morto oggi all’ospedale di Oviedo, in Spagna, dove era ricoverato dallo scorso marzo quando, al ritorno da un viaggio in Portogallo, gli era stato diagnosticato il virus che in pochi giorni aveva reso critiche le sue condizioni: già da tempo era in in coma farmacologico con la respirazione artificiale.

“Sono uno scrittore – diceva di sé Sepulveda – perché non so fare altro che raccontare storie. Ma sono anche un essere sociale, un individuo che rispetta sé stesso e intende occupare un piccolo posto nel labirinto della storia. Da questo punto di vista, sono il cronista di tutti coloro che giorno dopo giorno vengono ignorati, privati della storia ufficiale, che è sempre quella dei vincitori”.

Figlio di un’infermiera di origine india e di un militante del Partito Comunista Cileno, SepúlvedaRaggiunse il successo editoriale nel 1989 con il suo romanzo esordio: “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore”, dedicato a Chico Mendes ma fu anche un instancabile attivista impegnato nella lotta al razzismo in Europa, a favore dell’ecologia militante contro gli effetti lasciati in Sud America dalle dittature militari, a favore dell’ecologia militante.

Indimenticabile “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” con cui raggiunse la fama mondiale, pubblicata da Salani e poi da Guanda, cui seguirono “Storia di un topo e del gatto che diventò suo amico” e “Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà”, le tre favole della Trilogia dell’Amicizia, dove attraverso gli animali comunicava anche ai più piccoli il rispetto e l’amore per la natura, il bisogno di solidarietà tra diversi, di generosità e di fiducia: “Delle mie favole – diceva – sono sempre protagonisti animali e questo, come accadeva in quelle antiche, ti permette di vedere da lontano il comportamento umano per comprenderlo meglio”.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te