Armena, sostegno a Comuni della provincia per consegne di generi alimentari e Dpi

da | Apr 15, 2020 | Cronaca

Da oggi i Comuni potranno chiedere alla Città Metropolitana di mettere a disposizione personale e mezzi dell’Armena Sviluppo per la consegna di generi alimentari, ma anche di mascherine e altri dispositivi di protezione individuale, ai soggetti che stanno vivendo questo periodo di lockdown con maggiore difficoltà. Un aiuto concreto, dunque, per le iniziative di solidarietà che le amministrazioni comunali, attraverso i propri servizi sociali, stanno mettendo in campo. È questo il senso del nuovo servizio offerto dalla Città Metropolitana di Napoli ai Comuni attraverso la sua società partecipata Armena Sviluppo, per affrontare al meglio l’emergenza coronavirus, in particolare, in questo caso, la questione dell’assistenza alle famiglie più bisognose.

Il relativo contratto tra la Città Metropolitana, rappresentata dal Dirigente Coordinatore dell’Area Amministrativa Edilizia Istituzionale Viabilità e Mobilità, Giuseppe de Angelis, e la sua società partecipata al 100%, presente con l’Amministratore Unico, Roberta Cibelli, è stato sottoscritto ieri mattina. Tutti i Comuni dell’area metropolitana possono già farne richiesta, scrivendo all’indirizzo pec: cittametropolitana.na@pec.it. Finora sono già pervenute le richieste dei Comuni di Mugnano, Quarto e Qualiano.

Il servizio di consegna da parte di Armena è completamente gratuito: ai Comuni spetterà solo il costo per l’approvvigionamento del materiale.

“Pur nelle difficoltà alle quali la pandemia ci pone di fronte – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistrisstiamo cercando di mettere in campo tutti gli strumenti per aiutare le nostre comunità a superare questo momento così difficile. In particolare, con la nostra società Armena Sviluppo, dopo aver garantito il servizio di pronto intervento h24 e 7 giorni su 7 per far fronte a eventuali emergenze che dovessero verificarsi per strade e scuole di nostra competenza, abbiamo oggi attivata un’altra funzione di grande importanza, che va a risolvere un problema logistico di grande rilevanza per i Comuni, quale quello della consegna a domicilio dei beni di prima necessità e dei Dpi alle famiglie bisognose, garantendo al contempo ad esse condizioni di sussistenza minime che a volte valgono la sopravvivenza”.

“Armena è pronta per partire – ha sottolineato l’Amministratore unico Roberta Cibelli -. Il progetto, attivato in tempi record grazie alla solerzia e al senso di responsabilità della Direzione tecnica diretta dal dott. De Angelis, è stato accolto con entusiasmo da tanti lavoratori. Ci tengo, pertanto, a ringraziare le donne e gli uomini di Armena perché stanno dimostrando, anche in questa fase così difficile della nostra vita sociale, grande competenza, professionalità, spirito di solidarietà e senso del dovere. È evidente che da parte del management ci sarà, come fin dall’inizio dell’emergenza e per tutte le attività in corso, la massima attenzione per garantire ai lavoratori tutte le necessarie condizioni di sicurezza”.

ARMENA, società partecipata al 100% da Città Metropolitana di Napoli ha, tra i propri compiti istituzionali, la manutenzione ordinaria delle scuole superiori di competenza di Città Metropolitana e delle strade provinciali, la verifica dello stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici in circa 77 Comuni della provincia di Napoli, le procedure propedeutiche all’utilizzo delle acque pubbliche e i servizi di vigilanza, custodia e portierato delle sedi istituzionali dell’Ente di Piazza Matteotti.

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te