Coronavirus, Galiero: “Riaprire in sicurezza mercati rionali e delivery della ristorazione”

da | Apr 14, 2020 | Cronaca

“Il giorno di Pasqua, il presidente della Regione Campania ha inteso, con propria ordinanza sindacale, adottare misure più restrittive rispetto a quelle previste dal Governo circa le attività commerciali da sospendere a causa dell’emergenza da Coronavirus (Covid-19). Si tratta di misure che colpiscono categorie già in ginocchio e, sebbene la giustificazione addotta sia la riduzione delle occasioni di contagio, alcune di esse sono a mio avviso da ritenersi addirittura controproducenti”. A dichiararlo l’assessore al Commercio ed alle Attività Produttive, Rosaria Galiero.

Mi riferisco in particolare – spiega l’assessore – al divieto di consegna a domicilio per gli esercizi di ristorazione e alla chiusura dei box alimentari dei mercati rionali coperti. Su quest’ultimo punto, ad esempio, ritengo che consentire la riapertura in sicurezza dei mercati rionali, almeno di quelli in struttura, come per altro richiesto con sempre maggiore insistenza dagli operatori, non serva solo a dare respiro ad attività che attraversavano un periodo di grave crisi già prima dell’emergenza ma renda anche più semplice e ordinato l’approvvigionamento in molti quartieri di Napoli. Ciò – aggiunge Galiero – assume particolare rilevanza in periferia, dove i supermercati sono pochi e spesso distanti dai grandi agglomerati residenziali, il che li rende sovraffollati e molto difficili da raggiungere per gli anziani o per chi non è dotato di veicolo. Va inoltre detto che il commercio cosiddetto mercatale, che da sempre basa la propria concorrenzialità su una politica di contenimento dei prezzi, consente il rifornimento alimentare anche alle categorie meno abbienti. Allo stesso modo riaprire, sempre nel rispetto delle norme sanitarie e obbligando all’uso dei DPI, alla consegna a domicilio di pasti caldi e cucinati dalle attività di ristorazione consentirebbe, dopo più di un mese di chiusura, a tanti imprenditori napoletani di rifiatare, dando al contempo a molte famiglie, specie quelle di anziani, la possibilità di dotarsi di pasti completi, pronti e caldi, evitando lunghe file e assembramenti ai supermercati. In questo contesto val la pena sottolineare, come per altro già fatto egregiamente dalle associazioni di categoria, che c’è un alimento che ha reso la nostra città famosa nel mondo e ha avuto il riconoscimento dall’Unesco quale patrimonio immateriale dell’umanità, ovvero la pizza che può essere consegnata in tutta Italia tranne che in Campania. Sulla scorta di quanto fatto dal Comune di Napoli -in termini di esenzione dai tributi locali, per tutte le categorie danneggiate dall’emergenza – conclude l’assessore – va inoltre previsto dalla Regione Campania, con la stessa forza e polso fermo con cui ha disposto la chiusura, un adeguato indennizzo teso a coprire i costi di fitto, utenza e delle altre scadenze che gli imprenditori non possono fare a meno di onorare”.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te