Coronavirus, Galiero: “Riaprire in sicurezza mercati rionali e delivery della ristorazione”

da | Apr 14, 2020 | Cronaca

“Il giorno di Pasqua, il presidente della Regione Campania ha inteso, con propria ordinanza sindacale, adottare misure più restrittive rispetto a quelle previste dal Governo circa le attività commerciali da sospendere a causa dell’emergenza da Coronavirus (Covid-19). Si tratta di misure che colpiscono categorie già in ginocchio e, sebbene la giustificazione addotta sia la riduzione delle occasioni di contagio, alcune di esse sono a mio avviso da ritenersi addirittura controproducenti”. A dichiararlo l’assessore al Commercio ed alle Attività Produttive, Rosaria Galiero.

Mi riferisco in particolare – spiega l’assessore – al divieto di consegna a domicilio per gli esercizi di ristorazione e alla chiusura dei box alimentari dei mercati rionali coperti. Su quest’ultimo punto, ad esempio, ritengo che consentire la riapertura in sicurezza dei mercati rionali, almeno di quelli in struttura, come per altro richiesto con sempre maggiore insistenza dagli operatori, non serva solo a dare respiro ad attività che attraversavano un periodo di grave crisi già prima dell’emergenza ma renda anche più semplice e ordinato l’approvvigionamento in molti quartieri di Napoli. Ciò – aggiunge Galiero – assume particolare rilevanza in periferia, dove i supermercati sono pochi e spesso distanti dai grandi agglomerati residenziali, il che li rende sovraffollati e molto difficili da raggiungere per gli anziani o per chi non è dotato di veicolo. Va inoltre detto che il commercio cosiddetto mercatale, che da sempre basa la propria concorrenzialità su una politica di contenimento dei prezzi, consente il rifornimento alimentare anche alle categorie meno abbienti. Allo stesso modo riaprire, sempre nel rispetto delle norme sanitarie e obbligando all’uso dei DPI, alla consegna a domicilio di pasti caldi e cucinati dalle attività di ristorazione consentirebbe, dopo più di un mese di chiusura, a tanti imprenditori napoletani di rifiatare, dando al contempo a molte famiglie, specie quelle di anziani, la possibilità di dotarsi di pasti completi, pronti e caldi, evitando lunghe file e assembramenti ai supermercati. In questo contesto val la pena sottolineare, come per altro già fatto egregiamente dalle associazioni di categoria, che c’è un alimento che ha reso la nostra città famosa nel mondo e ha avuto il riconoscimento dall’Unesco quale patrimonio immateriale dell’umanità, ovvero la pizza che può essere consegnata in tutta Italia tranne che in Campania. Sulla scorta di quanto fatto dal Comune di Napoli -in termini di esenzione dai tributi locali, per tutte le categorie danneggiate dall’emergenza – conclude l’assessore – va inoltre previsto dalla Regione Campania, con la stessa forza e polso fermo con cui ha disposto la chiusura, un adeguato indennizzo teso a coprire i costi di fitto, utenza e delle altre scadenze che gli imprenditori non possono fare a meno di onorare”.

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te