Coronavirus, arriva l’app per gestire la fase 2

da | Apr 9, 2020 | Tecnologia

Un’app per consentire la tracciabilità degli affetti da Covid-19, ricostruire gli eventuali contatti tra persone e gestire quindi meglio la “fase 2”, quella della ripresa delle attività in Italia. È “questione di ore” perché sia pronta la relazione finale da consegnare al presidente del Consiglio da parte della task force di 74 esperti al lavoro sul progetto, ha fatto sapere il ministro per l’Innovazione, Paola Pisano.

Criteri fondamentali di progettazione dell’app

Secondo quanto anticipato dal ministro l’app italiana per il contact tracing sarà scaricabile e utilizzabile dagli utenti su base esclusivamente volontaria, avrà come unica finalità quella sanitaria, i dati trattati saranno “resi sufficientemente anonimi da impedire l’identificazione dell’interessato“, a gestirla saranno uno o più soggetti pubblici e il codice sarà open source “e suscettibile di revisione da qualunque soggetto indipendente voglia studiarlo”. Al termine dell’emergenza poi i dati saranno cancellati e sarà possibile il loro utilizzo solo per indagini statistiche e in forma aggregata. Inoltre dovrà essere garantito un sistema per esempio “con variazione periodica e casuale dell’Id anonimo“, per evitare che i dati possano consentire l’identificazione dei contagiati, anche ex post.

Funzionamento

L’applicazione in pratica creerà un registro dei contatti in cui sarà indicato il dispositivo con il quale si è stati in contatto, a che distanza si trovava e per quanto tempo. Nel caso in cui un utente fosse identificato come positivo, l’operatore medico autorizzato dal cittadino positivo, attraverso l’identificativo anonimo dello stesso, invierà una segnalazione per informare tutti i cittadini che sono entrati in contatto con un caso positivo, che dovranno pertanto monitorare il loro stato di salute e sottoporsi all’autoisolamento per due settimane.

Perché lo strumento sia efficace però, specifica il ministro, “è necessario che la utilizzino almeno il 60 per cento degli italiani”.

Nauticsud: accordo per il futuro del salone della nautica

Nauticsud: accordo per il futuro del salone della nautica

Nauticsud: accordo per il futuro del salone della nautica   Paillettes e premi nella serata di gala dei Nauticsud Award alla presenza del gotha dei produttori nautici italiani. Sul palco anche un riconoscimento alla cultura Napoli, 14 febbraio 2020 –...

È tempo di non fermarsi, è l’ora di Jimny!

È tempo di non fermarsi, è l’ora di Jimny!

di Marco Lasala L’icona del mondo off-road cambia veste, puntando sempre più in alto per stile e capacità di esplorare nuovi orizzonti: è la nuova Suzuki Jimny. Impossibile non restare colpiti dal suo look, un aspetto giovanile, sorprendentemente di rottura con il...

La storia continua: nuova Bmw Z4

La storia continua: nuova Bmw Z4

di Marco Lasala Una roadster pura, che ritorna alle sue origini, abbandonando forse quel pizzico di comfort, in favore di un carattere e temperamento più puro: la nuova BMW Z4 punta sulla sportività. Se il modello precedente, la e89, si caratterizzava per il tetto...

Mercedes-Amg E53 2019: trazione 4Matic per la veloce coupé

Mercedes-Amg E53 2019: trazione 4Matic per la veloce coupé

di Marco Lasala Tecnologica, velocissima, incisiva, la nuova Mercedes-AmgE53 2019 è una di quelle auto che ti lascia il segno. Ha potenza da vendere ed un look che sicuramente non passa inosservato, con una qualità indiscutibile: Mercedes-Amg E53 2019 coniuga presenza...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te