“Napoli riparte”: la delibera del Comune contro la crisi

da | Apr 8, 2020 | Cronaca

Il vicesindaco, Enrico Panini, l’Assessore al Lavoro e alle Politiche Sociali, Monica Buonanno, l’Assessore al Commercio ed Attività Produttive, Rosaria Galiero: “Napoli riparte: una delibera con indirizzi precisi per limitare la grave crisi economica provocata dall’emergenza Covid-19 e favorire le condizioni per la rinascita della città”.

Nella seduta terminata nella tarda serata, la Giunta de Magistris, riunitasi telematicamente, su proposta del vicesindaco con delega al Bilancio, Enrico Panini, dell’assessore alle Politiche Sociali e al Lavoro, Monica Buonanno, dell’assessore al Commercio ed alle Attività Produttive, Rosaria Galiero, e con la piena sottoscrizione di tutti gli Assessori, ha approvato una delle principali manovre adottate dall’Amministrazione in questo momento di grave emergenza che si accompagnerà agli interventi del Governo che il sindaco Luigi de Magistris rivendica con determinazione.

L’atto di indirizzo, chiamato “Napoli riparte”, che è stato oggetto anche di un lungo confronto alla Conferenza dei Capigruppo tenutasi ieri, 2 aprile, allo scopo di promuovere il contributo di tutte le forze consiliari senza distinzione, introduce una serie di azioni che mirano a tamponare l’impatto della crisi sul tessuto produttivo locale e spiega tutte le misure espansive possibili per far riaprire i battenti all’intero sistema produttivo: dai servizi turistici, all’attività alberghiera, alla ristorazione, all’artigianato.

Settori molto spesso caratterizzati da un’economia informale che nessun aiuto di Stato potrà intercettare.

Misure:

  • è esenzione, per l’annualità 2020, del pagamento dei tributi locali da corrispondersi da parte delle attività commerciali, artigiane, culturali e turistiche che si impegnano a mantenere o integrare la forza lavoro preesistente alla chiusura.
  • è accordo con il sistema del credito locale a sostegno dei settori produttivi cittadini, con particolare riferimento a quelli che più sfuggono alla formalizzazione della loro attività;
  • è apertura di un confronto con le Associazioni dei proprietari immobiliari allo scopo di produrre un contenimento del costo degli affitti sui locali commerciali;
  • è riprogrammazione dei fondi strutturali ancora disponibili per destinarli al rilancio delle attività maggiormente colpite;
  • è richiesta al Governo di poteri speciali per i Sindaci per velocizzare le procedure di spesa , per avviare le opere infrastrutturali e la riapertura dei cantieri;
  • è azione di impulso nei confronti del Governo per:

–  ridurre, per il 2020, la percentuale di determinazione delle quote di accantonamento al Fondo crediti di dubbia esigibilità

–  ristorare le perdite subite dalle società partecipate dagli Enti Locali, in particolare le società del Trasporto Pubblico

–  rinegoziare i Mutui degli Enti Locali

–  modifica della disciplina legislativa relativa agli enti in predissesto

–  riduzione del peso della burocrazia su cittadini e imprese.

Si tratta, complessivamente, di un investimento pari a diverse centinaia di milioni.

“In un momento così complesso, abbiamo avuto il coraggio di mettere immediatamente in campo gli indirizzi di una politica economica espansiva, capace di affrontare adeguatamente l’impatto della crisi e di gettare le basi per un rilancio della crescita della nostra città” dichiarano Enrico Panini, Monica Buonanno e Rosaria Galiero. “Bisogna immettere liquidità nel sistema per sostenere la ripresa senza dimenticare quella parte di economia informale che sicuramente non troverà risposte in interventi nazionali che rivendichiamo a gran voce. Napoli ripartirà da subito non appena terminata l’emergenza, insieme ce la faremo!”.

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te