di Glauco Messina

Enrico Mentana punzecchia i meridionali che lo hanno criticato: “siete ridicoli e piagnoni, imparate l’italiano.”

Ieri, la testata Sky News International ha celebrato la professionalità dei sanitari napoletani: “mentre al Nord il diffondersi dell’epidemia ha colto tutti di sorpresa con il personale medico che si è trovato senza protezioni, al Cotugno le cose sono andate diversamente”. Infatti l’ospedale napoletano è stato l’unico presidio che non ha registrato nemmeno un contagio tra il personale sanitario. Questo significa che sono state rispettate tutte le misure precauzionali.”

Quando una notizia diviene virale, la si deve dare per forza. Ma il problema è come darla.

Ieri Enrico Mentana ha comunicato la notizia del Cotugno in questo modo: “A Napoli c’è anche un’eccellenza”, testo che accompagnava un articolo così titolato: “Ma a Napoli c’è anche un’eccellenza nella lotta contro il coronavirus”.

È stato letteralmente inondato dai commenti indignati dei tanti meridionali che gli hanno criticato le parole “MA” ed “ANCHE”, quasi a voler sottolineare – questo è il senso espresso dagli utenti – la sua volontà di dire che a Napoli si faccia ANCHE qualcosa di buono.Il giornalista napoletano Marco Altore commenta: “sono un suo collega (…) la parola ‘anche’ non le rende assolutamente merito”. Gli fa eco il Senatore Sergio Vaccaro (M5S): “pensavo esattamente la stessa cosa sui giornalisti. Leggo lei e poi penso…in fondo ci sono anche quelli veri e bravi”.

Duro lo scrittore Angelo Forgione: “Direi piuttosto che a Napoli c’è ANCHE la malavita a interessare piu’ di ogni altra cosa, a falsare la realtà, a riempire di pregiudizi chi è miope di analisi”. Il celebre avvocato (anche di Maradona) Angelo Pisani invoca le scuse, mentre il Presidente dei Neoborbonici Gennaro de Crescenzo tuona “Ormai è ciclico, ogni tanto Mentana deve dire qualcosa contro Napoli”. Il meridionalista Raffaele Vescera gli chiede di liberarsi dai pregiudizi e trova la risposta dello stesso Mentana: “hahaha patetico”.

Dopo circa 7100 commenti, il direttore avrà chiesto scusa?Tutt’altro. Alle 21.30 Mentana si rivolge a tutti, scrivendo: “Ridicoli piagnoni che vi attaccate a un anche, imparate l’italiano (…).

Al netto dell’intento comunicativo di Mentana, c’è da registrare sicuramente una caduta di stile nella risposta, che fa di tutti i commenti un fascio.

A proposito di virus, ricordiamo ad Enrico Mentana che nel Mezzogiorno – primato italiano se non europeo – già tra il ‘700 e l’800 fu sancita l’obbligatorietà della vaccinazione, prevedendo misure punitive per i trasgressori.

Facendo invece un balzo ai giorni nostri, in serata uno studio cinese ha certificato la correttezza terapeutica della cura Ascierto.

Mentre a qualcuno piace giocare con i “MA” e gli “ANCHE” il Sud fa i fatti, salva vite umane e preserva la salute dei propri medici.