Coronavirus, speciali Indulgenze per gli ammalati e per chi li cura

da | Mar 24, 2020 | Cronaca

Chiese chiuse  per i dispositivi  anti-Coronavirus,  ma i parroci cercano altre vie di comunicazione con i fedeli  e,  se la celebrazione sul tetto del tempio  di Santa Maria della Salute (tra Materdei e l’Arenella) ha suscitato tanta emozione, altrove il dialogo continua  attraverso la “rete”, come nel caso della chiesa “Immacolata e Sant’Antonio” di Cercola,  sulla cui pagina facebook il parroco, don Biagio Miranda, posta informazioni utili alla comunità ed i suoi commenti al Vangelo.

Ora il Papa invita tutti i cristiani del mondo a una “preghiera universale” contro la pandemia,  unendosi  spiritualmente a lui mercoledì alle 12 quando reciterà il Padre Nostro; venerdì alle 18 poi, dal sagrato di San Pietro, benedizione urbi et orbi. Alla luce dell’evento che sta sconvolgendo il mondo,  “periodo scandito giorno dopo giorno da angosciose paure, nuove incertezze e soprattutto diffusa sofferenza fisica e morale”,  la Chiesa dà la possibilità di ricevere  speciali indulgenze plenarie alle persone affette dal morbo Covid 19 nonché a tutti coloro che a qualsiasi titolo -operatori sanitari, familiari – si prendano cura dei malati  (del 19 marzo il decreto della Penitenzieria Apostolica).

 Si avvicina una Pasqua sotto tono, vietato anche distribuire le palme… Le celebrazioni  della Settimana Santa,  che  si terranno, a porte chiuse, in Cattedrale, officiate dal cardinale Giordano, saranno trasmesse dalla storica emittente tv Canale 21 diretta da Gianni Ambrosino (editore Paolo Torino).

I documenti della città dal 1387 saranno disponibili negli archivi

I documenti della città dal 1387 saranno disponibili negli archivi

I documenti della città di Napoli dal 1387 al 1990 sono in formato digitale. Sarà a breve disponibile on line l’archivio dei documenti della città di Napoli prodotti dal 1387 al 1990: un patrimonio di straordinario valore storico e culturale, custodito nell’Archivio...

“Un contratto autonomo per gli infermieri”

“Un contratto autonomo per gli infermieri”

Il presidente del sindacato Nursing up, Antonio De Palma: “Alveo autonomo di contrattazione e vera libera professione: il nostro futuro passa da qui. E vanno garantiti subito uno stipendio degno e l’indennità di specificità infermieristica” “Perché la nostra...

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te