Sarà una Pasqua a porte chiuse

da | Mar 19, 2020 | Cronaca

San Giuseppe festività in tono minore. Celebrazioni ridotte al minimo, bar chiusi e addio alla tradizione della zeppola. E sarà così anche per Pasqua a Napoli. Una festa religiosa a porte chiuse, con riti celebrati in Duomo ma senza fedeli, trasmessi in diretta da un’emittente cittadina. Lo ha annunciato la curia di Napoli, “in osservanza delle norme governative”.
Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, presiederà come al solito tutti i riti, dalla messa della Domenica delle Palme del 5 aprile alla messa crismale, dalla via crucis del venerdì santo alla veglia, fino alla solenne messa di Pasqua di domenica 12 aprile. I fedeli potranno seguire le celebrazioni attraverso le dirette di Canale 21.


Il Cardinale Sepe ha dichiarato: “È opportuno che i reverendi parroci non facciano coincidere le loro celebrazioni con quelle teletrasmesse dal Duomo, questo unicamente – sottolinea l’Arcivescovo – per offrire al nostro popolo e in particolar modo agli ammalati, agli anziani e a quanti li assistono nelle loro case una ulteriore possibilità di partecipare ai riti della Settimana Santa”. Proprio il cardinale Crescenzio Sepe ha voluto più volte dimostrare, in questo tempo di crisi da Coronavirus, la sua vicinanza alla città, e non solo con l’iniziativa della diretta TV per la Pasqua. Basti pensare all’idea delle campane a mezzogiorno e alle preghiere rivolte a San Gennaro. Ma questa Pasqua a porte chiuse non sarà una prerogativa solo napoletana. Anche tutte le celebrazioni della Settimana Santa in Vaticano, dunque dalla Domenica delle Palme alla Pasqua di Resurrezione, compresa la via crucis del venerdì santo, saranno celebrate senza la presenza fisica dei fedeli. Lo ha comunicato la Prefettura della Casa Pontificia.


“La Prefettura della Casa Pontificia – si legge nella nota – si premura comunicare che, a motivo dell’attuale emergenza sanitaria internazionale, tutte le Celebrazioni Liturgiche della Settimana Santa si svolgeranno senza la presenza fisica di fedeli. Inoltre, si informa che fino al 12 aprile p.v. (giorno in cui quest’anno cade la Pasqua per la Chiesa cattolica, ndr) le Udienze Generali del Santo Padre e le recite dell’Angelus saranno fruibili solamente in diretta streaming sul sito ufficiale di Vatican News”.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te