Napoli: ora Bogà è l’oggetto del desiderio

Il Napoli sta già programmando la prossima stagione. E lo sta facendo tenendo conto di quelli che Gattuso ha individuato come ruoli da coprire per avere una squadra competitiva ai massimi livelli. Ovviamente il mercato dipenderà dalle uscite, perché è evidente che un Koulibaly ceduto significherebbe aprire la caccia a un centrale di grande affidamento, ammesso che veramente il tecnico ritenga la coppia Manolas-Maximovic come quella ideale. Kumbulla del Verona è sempre oggetto del desiderio, così come Amrabat che dovrebbe prendere il posto di Allan. Ma sui due la concorrenza è fortissima.
Tra le priorità c’è quella di acquistare un nuovo terzino sinistro.


Visto che non si gioca le trattative, pur se vietate, vanno avanti tranquillamente, possono anche chiudersi con una stretta di mano, salvo poi a tradurle per iscritto quando verrà il tempo giusto, che non si sa proprio quando potrà venire. Dunque sarebbe pronta una prima offerta di 15 milioni di euro da presentare all’Olympiacos per Kostas Tsimikas, 24 anni. Il suo nome è in cima alla lista dei giocatori da trattare. Affare appena cominciato coi greci che ne chiedono 20 per chiudere. Giuntoli è convinto di poterci arrivare attraverso una serie di bonus. L’alternativa è Borna Barisic del Rangers Glasgow.


Dati per partenti Younes e Lozano il Napoli dovrà poi preoccuparsi di trovare un esterno. Individuato l’obiettivo, è Boga del Sassuolo, esterno sinistro elogiato dal suo attuale allenatore, Roberto De Zerbi, che glissa sul suo futuro ma parla volentieri delle sue caratteristiche: “Nell’uno contro uno ha pochi rivali al mondo. Anzi, nell’uno contro tre… Non conosceva l’esistenza della porta, faceva fatica a connettersi con i compagni, a farsi servire sulla corsa e a giocare senza palla. Lo abbiamo martellato. È gratificante vedere come è migliorato. Ha già segnato 8 gol, arriverà a farne stabilmente 15 a campionato”.
Si parla di un’operazione da circa 20 milioni di euro, ma in tutto questo lo scoglio principale resta il Chelsea, che ha un diritto di riacquisto sul giocatore a quindici milioni di euro.
Questione centravanti, dato in partenza Milik. A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, il giornalista Raffaele Auriemma ha svelato una notizia inedita: il Napoli starebbe sondando il terreno per Alexander Sorloth, attaccante classe ‘95 di nazionalità norvegese, di piede destro, 19 gol in 26 partite giocate quest’anno con il Trabzonspor in Superlig. Gol che salgono a 25 (in 39 partite) se consideriamo anche la Coppa turca, le qualificazioni e l’Europa League. Sorloth è di proprietà del Crystal Palace, ma i turchi vantano una clausola di acquisto con soli 9 milioni di euro. Il calciatore norvegese è stato proposto al ds Giuntoli dagli agenti di Sander Berge, che sono Mike Kjolo e Morten Wivestad, con i quali il Napoli aveva parlato nell’autunno scorso, quando si profilò l’idea di prendere dal Genk il regista acquistato poi a gennaio dallo Sheffield United.


Ma il 24enne nato a Trondheim pare piaccia anche al Real Madrid per sostituire il partente Luka Jovic, 22enne serbo messo in lista di sbarco da Florentino Perez, che a luglio lo aveva acquistato dall’Eintracht per 60 milioni di euro, ma il cui rendimento non è stato all’altezza: soltanto 2 gol in 24 gare quest’anno. Se il Real molla Sorloth, il Napoli proverà a prendere il norvegese, altrimenti si lancerà su Jovic.