Aveva pubblicizzato sui social la vendita di sigarette di contrabbando, postando una foto che lo ritraeva in strada con mascherina e guanti.

A causa dell’emergenza in corso – ha annunciato sul suo profilo social – era stato costretto a lavorare con orario ridotto. Seguite le indicazioni diffuse sul web, l’uomo – un 29enne del posto già noto alle forze dell’ordine – è stato beccato in via Campana. Denunciato per contrabbando di TLE e per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità: 107 i pacchetti di “bionde” sequestrati.