Eav

Un operatore dell’ufficio di Poggioreale dell’azienda di trasporto pubblico Eav è risultato positivo al test per il Covid-19.

“Sto per firmare un ordine di servizi, essendoci stato un episodio conclamato di positivitĂ  di un nostro operatore che, fortunatamente, sta bene, all’interno della sede di Poggioreale, dove lavoravano pochi addetti, adesso tutti in quarantena”, dichiara Umberto De Gregorio, presidente dell’azienda, a Radio Crc.

“Viviamo in due mondi paralleli – sottoliena De Gregorio -: chi continua a lavorare garantendo le norme di sicurezza, e chi continua a lavorare in maniera sommessa, cioè tutto il mondo del precariato”. Il presidente ha quindi messo l’accento sulla difficoltĂ  di reperire dispositivi di sicurezza che faciliterebbero anche da un punto di vista psicologico il lavoro dei dipendenti: “Abbiamo recuperato mille mascherine – spiega – ma il problema è serio: per quanto non siano obbligatorio, si sentono come tali, quindi c’è un grave problema di approvvigionamento. Mi rendo conto che la prioritĂ  va agli operatori sanitari, nonostante il nostro sia un servizio civile. C’è un altro problema che iniziamo a sentire, e cioè quello del personale che ha paura”.

Intanto l’ufficio è stato chiuso e sottoposto a sanificazione e i colleghi che lavoravano a stretto contatto con l’operatore positivo, una ventina in tutto, sono stati posti in quarantena.