Il primario: “I dipendenti del Cardarelli “ammalati” vanificano il lavoro dei colleghi eroi”

869

I 249 dipendenti del Cardarelli che presentano in queste ore di altissima emergenza un certificato di malattia non fanno fare bella figura all’ospedale e, soprattutto vanificano in qualche modo il lavoro incessante di medici, infermieri e operatori sanitari sottoposti a uno stress lavorativo senza precedenti.


Il professore Ciro Mauro, responsabile del dipartimento di cardiologia del Cardarelli che ieri ha postato su fb una nota molto polemica sulla “malattia di massa” che ha coinvolto 249 dipendenti dell’ospedale più grande del Mezzogiorno, non usa giri di parole. “Si, proprio così. In tanti hanno dichiarato di essere ammalati. In verità nei primi giorni dell’emergenza era stato detto ai dipendenti già afflitti da patologie croniche di astenersi dal lavoro. Proprio nella struttura che dirigo ho due infermieri oncologici a cui ho detto di stare a casa. Ma non posso credere che al Cardarelli ci siano 249 dipendenti con malattia cronica” polemizza il professore Ciro Mauro. E precisa: “Fortunatamente il piano di accorpamento dei reparti predisposto dal direttore generale riesce a far fronte all’emergenza. Resta l’amarezza per l’assenza di chi ha preferito restare a casa piuttosto che aiutare i colleghi che stanno dando l’anima in queste ore. Perché non credo che i 249 siano tutti veramente ammalati“.