Prima mossa vendere Lozano e consegnare Belotti a Gattuso

da | Mar 14, 2020 | Calcio Napoli

AttivitĂ  agonistica ferma e riprendono, come sempre le voci di mercato.Il Napoli pensa inevitabilmente al futuro e dovrĂ  prendere presto una decisione Lozano. Il deludente messicano potrebbe partire in estate, ma c’è il rischio di non recuperare la cifra investita la scorsa estate per strapparlo al Psv.

Sarà soprattutto il giocatore che dovrà trovare una collocazione per il rilancio: proprio e della relativa quotazione di mercato, visto che il messicano meno di un anno fa è costato 42 milioni di cartellino, oltre alle commissioni. E De Laurentiis rischia la minusvalenza. A meno che Ancelotti non convinca l’Everton a sborsare la stessa cifra pagata dal Napoli.

Nessuna possibilità invece di vedere Ibrahimovic al Napoli nella prossima stagione. L’opzione Napoli al momento non pare plausibile nonostante il rapporto più che amichevole con Rino Gattuso. Al Napoli, terra di Maradona, Ibrahimovic sarebbe andato volentieri qualche mese fa, ma adesso la pista non pare percorribile.

Sembra invece esser tornato d’attualitĂ  il nome di Mauro Icardi. La corsa all’attaccante argentino si riaprirĂ  nel caso il Psg non eserciti il riscatto per acquistare l’attaccante dall’Inter. La Juventus resta sempre in prima fila per avere il bomber, ma che anche il club di De Laurentiis proverĂ  a fare la sua mossa. Ma Paratici deve sbrigarsi, considerata la complessitĂ  dell’affare, con tutti i suoi passaggi. E con tutti i competitor pronti ad inserirsi: sempre riavvolgendo il nastro e restando in tema amarcord estivi, ecco che potrebbe ricomparire l’opzione Napoli nel caso in cui il giocatore tornasse all’Inter: Aurelio De Laurentiis provò a convincere l’attaccante ad agosto sino all’ultimo giorno utile.

Infine il capitolo Belotti, che oltre a essere il capitano del Torino, è uno dei pochi giocatori che il tecnico Longo ha chiesto di confermare la prossima stagione. Non sarĂ  facile ovviamente, perchĂ© la corte italiana e internazionale è particolarmente agguerrita. Gattuso lo ha chiesto esplicitamente come unico vero rinforzo per completare la rosa del Napoli, ma piace anche alla Roma e all’Inter. All’estero l’Atletico Madrid lo segue da tempo, mentre in Premier, l’Everton di Ancelotti ci ha fatto piĂą di un pensierino. Insomma molta acqua bolle nella pentola del Napoli, senza considerare il capitolo rinnovi e quello delle partenze, che vede Allan, Koulibaly, Younes, Lozano (appunto) ed Hysaj in lista di sbarco. SarĂ  un’estate calda.

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te