Calcio, caffè e sigarette: le passioni più forti del divieto di uscire

da | Mar 14, 2020 | Cronaca

Se la gran parte dei napoletani ha compreso la gravità della situazione in merito alla diffusione del Coronavirus e sta rispettando, quindi, l’ordine di stare a casa e uscire solo per necessità, c’è una piccola parte di persone che nella provincia napoletana proprio non vuole rassegnarsi all’idea della quarantena. E che non riesce a rinunciare in particolare al calcio, al caffè del bar e alla sigaretta (di contrabbando).

Due giorni fa, in via Manzoni a Napoli, dieci persone sono state sorprese ad allenarsi in una palestra in barba al divieto di uscire e con la stessa irresponsabilità, ieri sette persone ad Anacapri sono state trovate a giocare a pallone dai carabinieri che li hanno denunciati per il mancato rispetto del divieto anti contagio deciso dal Governo. I sette “furbi” della situazione hanno lasciato le loro abitazioni senza giustificato motivo ed hanno scavalcato la recinzione di un campo sportivo per giocare a calcio. Ma non sono stati gli unici a comportarsi così: ad Ercolano i carabinieri hanno setacciato le strade della città denunciando tre titolari di altrettanti bar che erano aperti e affollati di clienti desiderosi di caffè nonostante il divieto imposto dal Governo mentre a Torre del Greco due persone sono state denunciate perché si sono messe a vendere sigarette di contrabbando ai passanti. I “contrabbandieri” hanno indossato le mascherine (uno dei due aveva quella di ultima generazione) e si sono recati sul posto di “lavoro” a vendere le bionde ai loro clienti ma sono stati bloccati e denunciati dai carabinieri. A Torre Annunziata benedicono la bara nonostante il divieto di effettuare cerimonie funebri: così un parroco ed un imprenditore sono stati denunciati dai carabinieri. I militari dell’Arma della compagnia del posto, insieme agli agenti della Polizia Municipale, impegnati nelle operazioni anti contagio, hanno sorpreso e denunciato il parroco di una chiesa e il titolare di un’agenzia di pompe funebri per aver organizzato la benedizione di una bara alla presenza di numerose persone. Infine, a Napoli nel quartiere Fuorigrotta, gli agenti della Polizia Municipale hanno denunciato un venditore abusivo di frutta mentre a Bagnoli hanno sanzionato il titolare di un supermercato perché non faceva rispettare la distanza tra i clienti imposta dal decreto anti contagio.

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te