Vincenzo De Luca ha fatto il punto della situazione sulla diffusione del Coronavirus in una conferenza stampa durata 45 minuti. “In Campania – ha detto il governatore – al momento abbiamo 222 casi positivi di coronavirus, di cui 14 ricoverati in terapia intensiva. Ieri abbiamo avuto 42 tamponi positivi, e quindi siamo passati da 180 a 222”. De Luca in diretta sui social ha mostrato un grafico che prevede un picco di contagi a metà aprile e un crollo a inizio maggio.  “Vi faccio vedere – ha spiegato De Luca – si tratta di una proiezione fatta da qui al 15 aprile dal direttore sanitario del Cotugno. Ci sono 3 scenari: normale, di emergenza, e grave. Calcolando lo scenario più grave, avremo bisogno entro il 14 aprile di 150 posti letto in terapia intensiva. Poi si prevede una curva discendente dei contagi. Quindi dobbiamo reggere un mese e mezzo, due mesi e poi non avremo in Campania un medico che sarà costretto ad affrontare l’alternativa su chi deve vivere e chi deve morire. Perché al Nord si deve decidere se ricoverare in terapia intensiva uno con trauma cranico o uno con Covid-19”.