Stop totale in Campania: si segue l’esempio della Lombardia

da | Mar 12, 2020 | Cronaca

Con l’ordinanza numero 12 di mercoledì 11 marzo 2020, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha disposto con decorrenza immediata e fino al 3 aprile prossimo, il divieto di svolgimento sull’intero territorio della regione Campania, dei mercati anche rionali e settimanali e di fiere di qualsiasi genere. Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso la chiusura totale delle attività commerciali, dopo che lo stesso governatore della Campania aveva già imposto lo stop a barbieri, parrucchieri e titolari di centri estetici. Si va, dunque, verso un blocco totale sul modello di quanto sta accadendo in Lombardia, dove, visto l’espandersi rapido di casi da contagio da Covid-19, si è deciso ormai che possono restare aperti solo generi alimentari e farmacie, ovvero i negozi indispensabili per le famiglie.

“I cittadini di Napoli – spiega De Luca in un’intervista a Radio Crc – hanno dato una prova di compostezza straordinaria. A Napoli in giro non c’era nessuno. Credo che la Lombardia e il Veneto facciano bene a fare quella richiesta: meglio interrompere tutte le attività economiche. Il sindaco di Bergamo dice ‘facciamo come se fossimo a ferragosto’. Teniamo conto che in Lombardia ci sono dei numeri eccezionali, ci sono oltre cinquemila contagi e una grande difficoltà sulla terapia intensiva. Valutiamo nelle prossime ore, se servirà io non avrò problemi a chiedere la chiusura di tutto, e cioè resteranno aperti sono farmacie e negozi alimentari e supermercati. Se facciamo le ordinanze e poi non ci sono i controlli il sistema non funziona, per questo faccio appello alle forze dell’ordine e alla polizia municipale perché siano attivi. Non si può tollerare – prosegue il governatore della Campania – chi abbassa a metà la saracinesca per continuare a fare un po’ di attività. Se alle 18 chiudono le attività commerciali, bisogna controllare. Chi non si attiene alle ordinanze, compie un reato penale, perché la diffusione di epidemia è un reato penale grave. Io dico di no al cibo da asporto – conclude De Luca – nonostante il Governo abbia detto sì. Se abbiamo cento pizzerie che ogni sera fanno almeno dieci consegne a domicilio diventano mille contatti in dieci giorni, con la consegna di pizze a meno di un metro dal cliente. È una piccola cosa che rischia di creare migliaia di contatti personali e moltiplicare il contagio”.

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te