Il Comune lancia l’hashtag “Non fermiamo la cultura”

da | Mar 12, 2020 | Cultura&Spettacolo

#NONFERMIAMOLACULTURA
In seguito al nuovo Dpcm del 9 marzo 2020 sintetizzato dall’hashtag #iorestoacasa,
l’Assessorato alla Cultura e al Turismo  si riorganizza e riparte con una programmazione on line dalla pagina ufficiale Facebook.

Un palinsesto ricco e originale che gli artisti, a mano a mano che si stanno rendendo disponibili, offriranno gratuitamente per arricchire le giornate di chi è costretto a casa in queste ore, in questi giorni difficili. Per lo più live, altre volte dei contributi registrati, fruibili via social, gratuitamente. Mini concerti, piccole performance, workshop, sketch, presentazioni di libri, anteprime delle mostre che si stavano per inaugurare nei musei e negli spazi espositivi cittadini, talk con personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, pièce teatrali come quella di lunedì scorso del NEST con Francesco Di Leva che, dal ‘divano di casa sua’, ha interpretato lo spettacolo MUHAMMAD ALI connettendo virtualmente circa 15.000 persone. Quest’iniziativa parte oggi con l’hashtag #NONFERMIAMOLACULTURA, con l’obiettivo di riempire di contenuti culturali e artistici il tempo in più che le misure per il contenimento del Covid 19 ci hanno consegnato. Crediamo fermamente che sia necessario rispettare le misure restrittive del Dpcm restando a casa il più possibile, crediamo che sia necessario restare aggiornati sugli accadimenti guardando i tg e gli approfondimenti connessi, siamo più che mai persuasi che, in momenti come questi, bisogna reagire per consentire al sistema immunitario di svolgere la sua funzione di difesa. Per far questo è necessario nutrirsi di bellezza, di arte, di cultura.


Il palinsesto sarà aggiornato sulla pagina Fb con un post in evidenza che darà notizie degli appuntamenti.
Samuel Subsonica, Pau dei Negrita, il Maestro Michele Campanella, il cast artistico di Pianocity, Dario Sansone, Valerio Jovine, Maurizio Capone, Paolo Jorio in qualità di direttore del Museo Filangieri e del Tesoro di San Gennaro, il direttore del MANN Paolo Giulierini, il direttore del Real Bosco e Museo di Capodimonte Sylvain Bellenger, Zulù (99 Posse), Massimiliano Jovine (99 Posse), Marco Messina (99 Posse), Enzo Gragnianiello, Ciccio Merolla, Carlo De Rosa dei 29e30, Eugenio Bennato, Maurizio Affuso degli Rfc, Carmine D’Aniello degli ‘o Rom, Peppe Iodice, le Mujeres Creando sono solo alcuni dei nomi e delle personalità che in queste ore stanno facendo a gara per prendere parte a questo nuovo format, tutto virtuale, dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Napoli.
”Il nostro ruolo è divulgare contenuti e saperi creando assembramenti. Con le disposizioni imposte dai Dcpm finalizzate al contenimento del virus ci siamo interrogati su come poter continuare a lavorare con nuove modalità che l’emergenza ci detta. Ci #SiamoFermatiPerRipartire e ora siamo pronti: #NONFERMIAMOLACULTURA è la nostra prossima sfida a cui, nonostante la crisi, generosamente sta chiedendo, ora dopo ora, di aderire tutto il nostro comparto di riferimento, dimostrando l’incontenibile energia positiva che solo l’arte e la cultura sanno sprigionare – dichiara l’assessore alla Cultura e al Turismo Eleonora de Majo.

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

Il retroscena del libro del noto giornalista-scrittore sul santo protettore degli ammalati “Ho avuto due infarti nel giro di nove mesi, e ogni volta dicevo ‘San Ciro, pensaci tu, patrono del paese’. Sto ancora qui, e allora ho scritto un libro sul millenario culto del...

Il Gran Concerto di Capodanno

Il Gran Concerto di Capodanno

Musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi al Teatro delle Palme Il Gran Concerto di Capodanno: tra musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno in allegria e spensieratezza. Il primo gennaio 2022, alle ore...

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Questa sera appuntamento in piazzale Vincenzo Tecchio 3 Napoli, al “Teatro Il Piccolo”, il “Concerto Flegreo” di Gennaro De Crescenzo. L’album dal titolo “Musica per Napoli”, segna il suo esordio, le sue canzoni all’insegna dell’amore che hanno riscontrato grande...

L’album omaggio a Pino Daniele

L’album omaggio a Pino Daniele

Il nuovo disco strumentale del musicista napoletano Sergio Esposito dedicato al grande artista “In questo viaggio appassionato non è stato semplice individuare, tra le tante e diverse ‘perle’ del suo repertorio, quelle che meglio potessero adattarsi al nostro organico...

I grandi concerti delle festività

I grandi concerti delle festività

Due incredibili appuntamenti con la musica e il belcanto con gli artisti dell’associazione Noi per Napoli L’8 dicembre con la Festa dell’Immacolata si entra e si inizia a vivere, respirare l’atmosfera vera e propria del Natale e l’associazione culturale Noi per Napoli...

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Grande successo ieri sera al ristorante Le Stanze a Capo Posillipo degli Alma Partenopea per un concerto sold out davanti a un pubblico entusiasta per la loro musica. La band composta da Gianni Guarracino alla chitarra, Andrea Carboni alle percussioni e Leo D’Angelo...

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te