E ora anche l’Uefa si accorge dell’epidemia

da | Mar 12, 2020 | Calcio Napoli

Se non fosse tutto terribilmente vero, sembrerebbe di essere su “Scherzi a parte”. Gli ultimi giorni, invece, stanno facendo capire quelle che sono le vere dimensioni e la portata del Covid-19 come problema mondiale. Sembrava che solo l’Italia fosse l’untore del virus entrato in circolo in Cina, adesso l’Europa tutta da atteggiamenti spavaldi, in certi casi arroganti di alcuni Paesi, sta comprendendo che il nemico, sottovalutato o sottaciuto dolosamente che fosse stato, ha invaso anche loro. Un’invasione anche nello sport. Anche nel calcio. In Inghilterra sono stati messi in quarantena 14 giocatori dell’Arsenal e non è difficile immaginare una sospensione del campionato, in Germania c’è stato il primo caso di positività per un giocatore professionista della serie B tedesca, tesserato con l’Hannover, in Spagna il Getafe non ha avuto il placet per volare a Milano e disputare l’incontro di Europa League contro l’Inter, e anche la Roma, con decisione presa anche dall’Uefa finalmente, non potrò giocare in Spagna la sfida di Europa League con il Siviglia. Al momento solo l’Uefa non è ancora convinta di uno stop completo sulle due competizioni europee per club e sul rinvio dei campionati europei sostenendo che saranno compressi in un margine di tempo minore ma non cancellati. Il timore di perdere contratti e sponsor milionari per la competizione europea evidentemente per i ras del calcio, Ceferin in testa, fa più paura del Coronavirus stesso. Per quanto tempo ancora andrà avanti questo psicodramma che, per certi versi, diventa farsa quando molti personaggi, probabilmente in cerca d’autore, sembrano ancora non volersi arrendere all’evidenza di fatti ormai certi e che mettono in pericolo la vita di tutti? In Italia, ad esempio, le affermazioni di Arturo Diaconale, capo della comunicazione della Lazio, vanno contro qualsiasi senso, morale e professionale. Sanno di un’ignoranza e di un cinismo che solo un povero ipocrita in giacca e cravatta, evidentemente protetto, può permettersi di dire in presenza di fatti e situazioni drammatiche non solo in Italia e non certamente solo per il calcio, visto che non si è fermata solo l’azienda calcio, ricca ed opulenta, ma l’intera economia del Paese, anche nei suoi più piccoli aspetti imprenditoriali. Le proposte di Nicola Gravina, presidente della Figc, sul possibile annullamento del torneo, l’eventuale disputa di play off per lo scudetto e play out per la retrocessione, trovano dei limiti oggettivi e legali che porterebbero inevitabilmente i clib che si sentissero lesi da tali decisioni ad adire le vie della giustizia amministrativa ordinaria, con chissà quali ritardi per l’inizio eventuale della stazione 2020/2021. Così come non sembra la migliore soluzione quella di dichiarare concluso il campionato all’esito dell’ultima giornata disputata completamente. In questo momento servono decisioni forti, prese in coscienza ed in comune da parte di tutte le componenti politiche europee, andando al di là delle logiche di interessi di parte e di club, leghe e Uefa prettamente economici e non certo prese per il bene della salute della gente.
Fermare il calcio in attesa di tempi migliori per riprendere a giocare. Sperando che arrivino al più presto. Così come al più presto ci auguriamo che arrivino anche verità, assunzioni e decisioni di responsabilità da parte dei politici di un’Europa che ancora non è unita. Sappiano che si gioca la partita più difficile dal 1945.

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te