Coronavirus, stop all’asporto e alle consegne. In arrivo l’ordinanza

45

Stop anche alle consegne a domicilio e all’asporto per contenere e prevenire l’espansione del contagio da Coronavirus. L’emanazione dell’ordinanza che prevede la misura restrittiva per la ristorazione in aggiunta a quelle previste dal governo e a quella di ieri che ha imposto la chiusura a barbieri, parrucchieri e centri estetici è in programma per questa mattina. Ad annunciarlo il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso di un’intervista a Radio Crc per Barba e Capelli. “Si crea con una piccola operazione, come quella della consegna, l’occasione per milioni di contagi incontrollati – spiega De Luca -. Servono misure rigorose, le mezze misure non servono, se non utilizziamo neanche una virgola delle possibilità di contagio allora forse ce la facciamo. Se non siamo rigorosi allora rischiamo di trascinarci il problema per mesi, e avremo il contagio, la crisi sanitaria ed economica, una situazione drammatica. Si tratta di due settimane di sacrificio – aggiunge il governatore -, ma se troviamo il punto di equilibrio e fermiamo il contagio, avremo dopo una ripresa economica straordinaria perché la gente avrà voglia di vivere, di incontrarsi di nuovo. Non mi preoccupa il dopo – conclude – mi preoccupa fermare oggi la possibilità di contagio, non ci deve essere nemmeno una sbavatura”.