Mezzi pubblici lavati: era ora!

L’Anm (Azienda napoletana di mobilità) ha comunicato che in questi giorni “prosegue l’attività di sanificazione e igienizzazione straordinaria di Metro Linea 1, Funicolari, Tram, Bus e Filobus”. Hastag Anminforma. Bene ma quello che si chiedono tanti cittadini è come mai ci voleva un’epidemia ovvero la diffusione del Coronavirus per disinfettare i mezzi pubblici? Si tratta, infatti, di normali procedure che dovrebbero essere effettuate quotidianamente nel rispetto delle norme igienico-sanitarie dei luoghi pubblici a cui il trasporto pubblico è ovviamente soggetto. Di certo video del genere in cui si mostra l’effettiva igienizzazione dei vagoni della metropolitana avrebbero fatto piacere all’utenza anche senza l’emergenza Coronavirus. Basti pensare allo stato di sporcizia in cui versano i mezzi pubblici da sempre a Napoli denunciato più e più volte dagli utenti del trasporto pubblico. Intanto, anche il Comune di Napoli fa sapere che “proseguono le operazioni di igienizzazione volute dall’Amministrazione comunale” e che “la Napoliservizi sta realizzando con una task force di operai specializzati che con particolari attrezzature e specifici prodotti stanno procedendo ad igienizzare diverse strutture della città”. Ieri le squadre della Napoliservizi hanno igienizzato Palazzo San Giacomo ma le operazioni erano iniziate già la scorsa settimana dalle scuole del territorio, dal Teatro San Carlo, dagli impianti sportivi come la piscina Scandone, il Palabarbuto, lo stadio San Paolo. Ieri le operazioni hanno riguardato alcuni siti monumentali e culturali come il Complesso di San Domenico Maggiore, il Pan, la ruota dell’Annunziata, e la biblioteca Annalisa Durante. Ieri pomeriggio è stato effettuato l’intervento di igienizzazione nella palazzina della polizia municipale di via Alessandro Poerio mentre oggi ci sarà l’igienizzazione di tutte le sedi lavorative della Napoliservizi. Domani, lunedì 9 si passerà al Dormitorio di via De Blasis, martedì 10 è prevista l’igienizzazione di Castel dell’ovo mentre da lunedì pomeriggio inizierà la igienizzazione dei mercati cittadini. A seconda delle zone gli addetti di Napoliservizi, otto operai specializzati, utilizzano diversi mezzi e attrezzature speciali, zaini a spalla con nebulizzatori, camioncini attrezzati con nebulizzatori, 5 atomizzatori a mano elettrici, 2 nebulizzatori carrellati per raggiungere le aree non accessibili con gli autocarri.
Infine, martedì sarà il Maschio Angioino ad essere interessato all’intervento di igienizzazione, affidato alla squadra specializzata di Napoliservizi, che opererà sin dal mattino in tutte le sale del castello ad eccezione della Sala dei Baroni che è stata già igienizzata nei giorni scorsi. Di conseguenza sarà spostata ad altra data l’igienizzazione del Castel dell’Ovo.